IL RISO AL VAPORE

Il riso al vapore è tipico della cucina orientale

Quella al vapore è una preparazione tipica della cucina orientale. In questo caso il riso va posto in un pentola alla quale viene aggiunta acqua in misura doppia del volume del cereale. La pentola va coperta fin da subito con un coperchio, che non dovrà mai essere sollevato; una volta che l’acqua sarà in ebollizione si abbassa la fiamma e si l’ascia l’acqua a sobbollire per 12 minuti. Al termine di questo periodo di tempo si spegne completamente la fiamma e si attende altri 12 minuti in maniera tale da lasciare che il riso assorba tutto il liquido e completi la cottura. Il riso ottenuto in questo modo è leggermente agglomerato, compatto senza essere colloso. Per varietà di cereale ricche di amido è possibile, prima della preparazione, sciacquare il riso in acqua fredda per togliere il composto in eccesso: tale procedimento eliminerà però anche alcune delle sostanze nutritive presenti nei chicchi. Diffusissimi in Oriente, anche in Europa sta prendendo piede l’utilizzo dei “cuociriso”, elettrodomestici in grado di preparare il riso al vapore in maniera praticamente autonoma.

Categorie
Tecnica in cucina
Ricerca ricette



ARTICOLI CORRELATI