RISO ALLA CREOLA

Servito spesso insieme alla jambalaya, il riso alla creola viene lavato prima della cottura

Tipica della cucina Cajun e della Louisiana (ma non solo) questa tecnica parte da un’operazione che normalmente non si fa, per evitare che il chicco perda le sue componenti nutrizionali: si lava il riso in acqua fredda. Dopodiché lo si versa a pioggia in acqua salata e bollente e lo si gira una volta sola. A quel punto lo si lascia cuocere dai 10 ai 16 minuti, secondo la varietà, e lo si scola per raffreddarlo subito sotto l’acqua fredda. Quindi lo si allarga su una teglia, in modo che i chicchi restino ben sgranati. A questo punto può esser condito ed eventualmente passato in forno oppure servito a tavola: il riso cotto con questa tecnica viene spesso servito assieme alla jambalaya, piatto tipico della cucina creola del sud degli Stati Uniti. Si dice anche “all’inglese”. Se si deve preparare un timballo, alla fine della cottura, il riso al vapore va ammorbidito in una boule con il burro. Si parla di tal caso di “riso alla francese”.

Categorie
Tecnica in cucina
Ricerca ricette



ARTICOLI CORRELATI