TOMA E ROSMARINO

Non solo rosmarino, ma anche una buona toma piemontese nel risotto!
Risotto al rosmarino e toma piemontese
Risotto al rosmarino e toma piemontese

Il risotto al rosmarino, come tutti i risotti alle erbe aromatiche, può essere arricchito in diversi modi, in base ai gusti dei commensali. Si può quindi decidere di unirci il gusto deciso e riconoscibile della toma piemontese DOP, per un risultato decisamente saporito e riconoscibile. Si può anche scegliere un formaggio cremoso o spalmabile, invece, dai toni più aciduli. Oppure si può optare per un mix di erbe aromatiche, come la menta e il timo limone, per dare delle note più leggere. Noi abbiamo scelto la toma piemontese DOP, eccellenza delle montagne del Piemonte e ingrediente dalla giusta consistenza per bilanciare al meglio il piatto. Pronti a prepararlo insieme?

Come preparare il risotto toma e rosmarino

350 grammi riso Carnaroli

4 rametti di rosmarino

1 bicchiere vino bianco

1 litro brodo vegetale

20 grammi burro

2 cucchiai olio

30 grammi parmigiano

qb sale

qb pepe

Prepariamo il brodo vegetale, filtriamolo e lasciamolo sobbollire, in modo da utilizzarlo ben caldo per la preparazione del risotto al rosmarino.
Rosoliamo le foglie di rosmarino in poco olio per qualche minuto, evitando di farle bruciare. Aggiungiamo quindi il riso e lo tostiamo, facendolo insaporire per un paio di minuti. Versiamo ora il vino bianco e lasciamo evaporare la parte alcoolica. Portiamo ora a cottura il nostro risotto al rosmatino unendo il brodo un poco alla volta, un mestolo ogni volta che si asciugherà. A cottura quasi ultimata, togliamo la pentola dal fuoco, uniamo la toma piemontese DOP tagliata a cubetti, una noce di burro e a piacere il parmigiano grattugiato. Mantechiamo bene, lasciando riposare il risotto per qualche minuto. Impiattiamolo decorando il risotto con un rametto di rosmarino fresco e, se in periodo di fioritura, qualche fiore di rosmarino, per un tocco di profumo e colore. Buon appetito! Autore: Giulia VarettiSe vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine FacebookInstagram, Twitter, Linkedin Pinterest.

Categorie
News
Ricerca ricette



ARTICOLI CORRELATI