ARTEMIDE

Riso nero aromatico, dal caratteristico chicco aghiforme. Ottimo per insalate e piatti di cucina creativa

La varietà Artemide è un riso lungo B. Presenta un chicco lungo, dalla forma molto allungata, cristallino. Dal caratteristico pericarpo scuro, è uno dei risi neri italiani; in particolare, è l’unico fra essi a essere aromatico, con un naturale profumo di fiori bianchi e dagli intensi sentori durante la cottura. Nato da un incrocio tra il Venere e una varietà a chicco lungo e affusolato, l’Artemide in cucina viene utilizzato soprattutto per insalate dagli aromi esotici, saltato in padella con vari ingredienti e per piatti di cucina creativa. Se ne consiglia la cottura in pentola a pressione o col metodo pilaf. E’ commercializzato con il suo nome e quello del gruppo lungo B, come prescrive la legge del mercato interno.

Tempi di cottura
12 minuti per il riso bollito.
In caso di utilizzo di riso parboiled, attenersi ai tempi di cottura indicati sulla confezione.

Iscrizione al registro nazionale: 2005
Responsabile conservazione in purezza: Sa.Pi.Se.

Cariosside
Lunghezza: 8,1
Rapporto lunghezza/larghezza: 3,9
Colore pericarpo: nero
Classificazione UE: lungo B

Caratteri merceologici
Perlatura: cristallino
Aroma: aromatico
Endosperma: tipo non glutinoso
Amilosio: basso

Dati agronomici
Dose semina: –
Epoca di semina: –
Tolleranza all’allettamento: elevata
Tolleranza alla Pyriclularia oryzae: elevata
Tolleranza alla Bipolaris oryzae: buona
Capacità produttiva: media
Adattabilità alla semina interrata: –
Livello di fertilità richiesta: –
Tolleranza al freddo in fase germinativa: –
Tolleranza al freddo in fioritura: –
Cultivar di riferimento: —–

Categorie
Varietà di riso
Ricerca ricette



ARTICOLI CORRELATI