BALILLA

Una delle varietà di riso storiche in Italia, utilizzato per dolci e minestre

La varietà Balilla è un riso tondo. Presenta un chicco corto, tondo, perlato. Varietà storica della risicoltura italiana, il Balilla condivide tutte le caratteristiche tipiche del riso Originario: piccole dimensioni, scarsa tenuta di cottura e una certa collosità lo rendono l’ideale per le preparazioni nelle quali il cereale deve diventare la base della ricetta, come ad esempio per i dolci. Va benissimo anche nella preparazione di minestre e timballi, anche se in questo caso i tempi di cottura vanno diminuiti sensibilmente. E’ commercializzato con il suo nome e quello del gruppo tondo o Originario, come prescrive la legge del mercato interno.

Tempi di cottura
15 minuti.
In caso di utilizzo di riso parboiled, attenersi ai tempi di cottura indicati sulla confezione.

Iscrizione al registro nazionale: 1967
Responsabile conservazione in purezza: Sa.Pi.Se.

Cariosside
Lunghezza: 5,1
Rapporto lunghezza/larghezza: 1,7
Colore pericarpo: bianco
Classificazione UE: tondo

Caratteri merceologici
Perlatura: perlato
Aroma: non aromatico
Endosperma: tipo non glutinoso
Amilosio: basso

Dati agronomici
Dose semina: 160-180 kg/ha
Epoca di semina: fino al 30/04
Tolleranza all’allettamento: discreta
Tolleranza alla Pyriclularia oryzae: mediocre
Tolleranza alla Bipolaris oryzae: mediocre
Capacità produttiva: molto elevata
Adattabilità alla semina interrata: buona
Livello di fertilità richiesta: elevata
Tolleranza al freddo in fase germinativa: elevata
Tolleranza al freddo in fioritura: elevata
Cultivar di riferimento: —–

Categorie
Varietà di riso
Ricerca ricette



ARTICOLI CORRELATI