PADANO

Varietà storica tra i risi italiani, lo si apprezza maggiormente in zuppe, minestre, timballi e risi al ragù

La varietà Padano è un riso medio. Lo trovate in commercio con il suo nome o come riso medio, come prescrive il registro varietale creato in base al decreto 131. Presenta un chicco medio, semi tondo, perlato. E’ una varietà storica della risicoltura italiana: il basso livello di amilosio, che non gli garantisce una tenuta di cottura ottimale, lo rende sconsigliabile per i dolci, mentre lo rende ottimale per minestre, zuppe, minestroni e preparazioni da forno, come arancini, timballi o supplì. Lo si apprezza anche in bianco o condito al ragù.

Tempi di cottura
15 minuti.
In caso di utilizzo di riso parboiled, attenersi ai tempi di cottura indicati sulla confezione.

Iscrizione al registro nazionale: 1973
Responsabile conservazione in purezza: Ente Nazionale Risi

Cariosside
Lunghezza: 5,8
Rapporto lunghezza/larghezza: 1,9
Colore pericarpo: bianco
Classificazione UE: medio

Caratteri merceologici
Perlatura: perlato
Aroma: non aromatico
Endosperma: tipo non glutinoso
Amilosio: basso

Dati agronomici
Dose semina: 160-180 kg/ha
Epoca di semina: fino al 05/05
Tolleranza all’allettamento: discreta
Tolleranza alla Pyriclularia oryzae: discreta
Tolleranza alla Bipolaris oryzae: discreta
Capacità produttiva: elevata
Adattabilità alla semina interrata: discreta
Livello di fertilità richiesta: elevata
Tolleranza al freddo in fase germinativa: buona
Tolleranza al freddo in fioritura: buona
Cultivar di riferimento: —–

Categorie
Varietà di riso
Ricerca ricette



ARTICOLI CORRELATI