IL RISOTTO AI BROCCOLI, PER UN AUTUNNO IN SALUTE

Risotto ai broccoli
risotto ai broccoli

I broccoli, o meglio i “cavoli broccoli”, insieme a tutta la grande famiglia dei cavoli, le Cruciferae, sono sicuramente la verdura ricorrente dell’autunno. Sono Cruciferae anche la verza, le cime di rapa, il cavolfiore, il cavolo cappuccio, il broccolo romanesco e i cavoletti di Bruxelles. L’abbinamento con il riso e la preparazione del risotto ai broccoli sicuramente sono degli alleati importanti per rafforzare le difese immunitarie e affrontare in salute questa stagione. Ne parla anche il magazine di ItaliaDelight, il portale italiano specializzato sulle esperienze turistiche enogastronomiche.

Il risotto ai broccoli

Va scelta di norma una varietà di riso della categoria “superfino”, quella che comunemente chiamiamo riso da risotto. In questo caso, abbiamo invece scelto un Vialone Nano, dal chicco medio, ma perfetto per i risotti per la sua notevole tenuta di cottura. Nella preparazione del risotto ai broccoli si può scegliere di cuocere e frullare i broccoli, creando una crema da aggiungere al riso, risottato a parte. Si può anche fare una dadolata di broccoli da cuocere direttamente all’interno del risotto in preparazione. Il risultato sarà sicuramente una differenza di colore (più verde nel primo caso) e una differenza di consistenze (restano, nel secondo caso, parti di verdure intere). Poco male, i benefici sono quasi gli stessi!

Le proprietà di broccoli e riso

I broccoli sono estremamente interessanti dal punto di vista nutrizionale: contengono molta acqua (quasi il 90% del peso), hanno pochissimi carboidrati e sono privi di grassi. Si bilanciano quindi molto bene con il riso, che invece ha un apporto zuccherino più alto. La componente vitaminica dei broccoli è poi molto assortita, avendo essi infatti la vitamina C, il betacarotene, le vitamine E e K e le vitamine del gruppo B. Grazie a un alto contenuto di sali minerali, i broccoli hanno anche un elevato potere remineralizzante, che li fa inserire tra i cosiddetti “integratori” naturali. Tutte queste caratteristiche sono meglio assimilabili consumando i broccoli crudi o leggermente sbollentati o cotti al vapore: per un risotto più salutare quindi, è ottimale cuocere in questo modo i broccoli, frullarli e aggiungere la crema così ottenuta al risotto prima della mantecatura finale, evitando così una cottura prolungata. Si otterrà un risotto verde, cremosissimo e più nutriente! Autore Giulia Varetti

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine Facebook, Instagram e Linkedin.

Categorie
News
Ricerca ricette



ARTICOLI CORRELATI