PANISSA PER LA FESTA DEL RISO DI BARAGGIA

In programma a Buronzo (VC) dal 14 al 16 giugno la festa del riso di Baraggia: il comitato Buronzese propone degustazione risotti, panissa e specialità locali
Panissa vercellese per la festa del riso di Baraggia
Panissa vercellese per la festa del riso di Baraggia

Organizzata dal Comitato Buronzese Feste e Cultura con il patrocinio del Comune, la festa del riso di Baraggia giunge alla 14ª  edizione con 3 giornate speciali, dal 14 al 16 giugno.

Programma festa del riso di Baraggia

Si apre venerdì 14 giugno la festa del riso di Baraggia con una serata di degustazione di risotti dalle h 20 e buona musica in compagnia della Massimo Dellabianca Band.

Si continua a ballare con l’orchestra Loris Gallo sabato 15 giugno con specialità gastronomiche del territorio (panissa, agnolotti, stinco al forno, fritto misto alla piemontese e tanto altro) dalle 19:30. Prodotti che saranno protagonisti anche nella giornata di chiusura, domenica 16 giugno alle 19:30, con le danze di Mauro e i Monelli.  Nella mattinata di domenica don Paolo Perrone celebrerà in piazza Colonello Solano la S.Messa ( h 11:15). Nel pomeriggio poi l’esposizione auto Devil’s Tuning Club.

Com’è nato il Comitato Buronzese Feste e Cultura

Nel 1991 un gruppetto di donne risolute, tenaci e combattive hanno ridato vita alla festa patronale, nota come festa del riso di Buronzo. Nuove forze si sono unite nel corso degli anni e così nel 1995 è nato il Comitato Buronzese Feste e Cultura che promuove le feste territoriali.

Tra i cavalli di battaglia c’è un piatto della tradizione locale che non può assolutamente mancare nel menu: la panissa vercellese.

Come preparare la panissa vercellese

Considerando dosi per 4 persone, occorrono:

400 gr di riso Carnaroli

1 salame d’la duja

1 hg di lardo macinato

200 gr di fagioli borlotti di Saluggia

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

1 bicchiere di Barbera

Sale e pepe q.b.

1 cipolla

Brodo (preparato con ossa e cotica di maiale, cipolle, carote e sedano)

La sera prima mettiamo in ammollo i fagioli secchi.

Prepariamo il brodo e intanto facciamo bollire i fagioli con il sale. Soffriggiamo la cipolla, tritata finemente, nel lardo. Aggiungiamo il salame spezzettato e il concentrato.

Tostiamo il riso, sfumiamolo con il vino rosso e bagniamolo con il brodo e il brodo di cottura dei fagioli. A ¾ di cottura uniamo i fagioli. A fuoco spento, prima di portarla in tavola, lasciamo a riposo la panissa per qualche minuto. Buon appetito! Autore: Marialuisa La Pietra

Se vuoi seguirci su Facebook, collegati alla nostra pagina .

Categorie
News



oppure


ARTICOLI CORRELATI