RISOTTO ALLA MONTECCHIANI

Continuiamo con le nostre proposte in vista delle feste. Oggi vi proponiamo un primo piatto di pesce perfetto per il menu di Natale o Capodanno: risotto alla barbabietola rossa con gambero crudo di Mazara e mozzarella di bufala. Lo si prepara facilmente, come ci ha raccontato il cuoco Federico Montecchiani, e consente di portare a tavola una portata ricca di gusto e dai colori accesi.

Il rosso natalizio è richiamato sia dalla barbabietola che dal crostaceo, poi arriva il tocco bianco (come la neve) della mozzarella. Infine, a livello di sapori, in fase di impiattamento  si aggiunge un sentore di acidità dato dal limone ed una nota di sapidità con la mantecatura a base di Parmigiano Reggiano grattugiato. Curiosi di sapere come farlo? Prendete nota sugli ingredienti e il procedimento. Allacciate i grembiuli, andiamo in cucina!

Come fare il risotto alla barbabietola rossa con gambero crudo di Mazara e mozzarella di bufala

Per la preparazione di 4 piatti occorrono:

320 g di riso Carnaroli

Vino bianco (o martini dry)

1 lt di brodo di pesce

1 barbabietola rossa

4 gamberi crudi di Mazara del Vallo

1 mozzarella di bufala

Limone, olio, burro e Parmigiano Reggiano q.b.

Prima di tutto prepariamo il fumetto di pesce e manteniamolo ben caldo. Puliamo i gamberi. In una ciotola mettiamo i carapaci con il ghiaccio ed olio così da avere un buon condimento per la mantecatura.

Tostiamo il riso a secco per un paio di minuti, sfumiamolo con il vino lasciando evaporare la parte alcolica. Portiamolo in cottura incorporandoci poco alla volta il brodo di pesce. A metà cottura uniamoci la barbabietola rossa (frulliamola con un filo di olio per renderla più cremosa) e amalgamiamo bene.

A chicco al dente, fuori dal fuoco, mantechiamo energicamente con l’olio di gamberi, una noce di burro freddo ed una spolverata di Parmigiano Reggiano. Lasciamo riposare il risotto per qualche istante. Impiattiamo ponendo al centro il risotto, battiamo sul fondo con il palmo della mano così che possa distendersi uniformemente, ed ultimiamo ogni portata con un goccio di limone e un gambero crudo. Serviamo e buon appetito! Autore: Marialuisa La Pietra

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine Facebook, Instagram, Twitter, Linkedin e Pinterest.

Close
Your custom text © Copyright 2020. All rights reserved.