CENTAURO

La varietà Centauro è commercializzata con il suo nome e, principalmente, quello del gruppo tondo o Originario, come prescrive la legge del mercato interno.

Come usare Centauro in cucina

Presenta un chicco corto, tondo, perlato. E’ tra le varietà che vengono definite anche riso Originario. Ha un basso contenuto di amilosio, il che significa veloci tempi di cottura ma anche una minor tenuta della stessa. In cucina risulta particolarmente indicato per minestre, minestroni, timballi, arancini, dolci e torte.

Tempi di cottura

I tempi di cottura di Centauro sono 15 minuti per il riso bollito. In caso di utilizzo di riso parboiled, attenersi ai tempi di cottura indicati sulla confezione. Scopri alcuni esempi di ricette

Caratteristiche merceologiche (granello decorticato)

  • Dimensioni cariosside: lunghezza 5,3 mm; larghezza 3,3 mm; rapporto 1,6
  • Colore pericarpo: bianco
  • Forma: tonda
  • Perla (porzione tonda del granello in cui si riscontra un colore bianco più intenso): centrale, poco estesa
  • Striscia (porzione longilinea del granello in cui si riscontra un colore bianco più intenso): assente
  • Dente (piccola protuberanza all’apice): regolare
  • Testa del granello: regolare
  • Sezione trasversale del granello: tondeggiante
  • Aroma: non aromatico
  • Amilosio (un riso ricco di amilosio scuoce meno; meno amilosio, quindi più amilopectina, rende il riso più colloso): basso
  • Endosperma (contiene amido e proteine strutturali; se glutinoso, con una maggiore quantità di amilopectina, sarà si più cremoso, ma avrà anche un indice glicemico più alto, viceversa se non glutinoso): tipo non glutinoso

Classificazione botanica

CLICCA SULL’IMMAGINE DEL RISONE CENTAURO PER SCOPRIRNE LE CARATTERISTICHE AGRONOMICHE

Autore della revisione: Ezio Bosso (gennaio 2022)

Close
Your custom text © Copyright 2020. All rights reserved.