RISOTTO IN CATTEDRA

Alessandro Gastini quando vuole rilassarsi sveste i panni da professore ed indossa il grembiule per preparare bontà uniche e semplici, come questo risotto al porro, pecorino romano e pepe. 3 ingredienti che trasformano un primo piatto in un’esplosione di sapori.

Una ricetta facile e veloce, perfetta per ogni occasione. La sapidità del pecorino romano è smorzata dal gusto delicato del porro. In bocca arriva poi il retrogusto pungente ed aromatico del pepe nero et voilà… sarà un vero piacere assaporarlo ancora!

Come preparare il risotto al porro, pecorino romano e pepe

Per la preparazione di 4 portate occorrono:

320 gr di riso Carnaroli

1 scalogno

2 porri

120 gr di pecorino romano

1 bicchiere di vino bianco

1 noce di burro

Brodo vegetale q.b.

Parmigiano Reggiano, sale e pepe q.b.

Tritiamo finemente lo scalogno e il porro e facciamoli soffriggere in padella con un filo di olio EVO. Appena appaiono dorati, ci versiamo il riso e lo tostiamo per 2-3 minuti. Lo sfumiamo con il vino bianco e lasciamo evaporare la parte alcolica. Lo portiamo in cottura incorporandoci man mano mestoli di brodo vegetale caldo (che avremo già preparato).

A cottura ultimata, fuori dal fuoco, mantechiamo energicamente con burro, pecorino romano, Parmigiano Reggiano e pepe nero macinato. Lasciamo riposare il risotto per qualche istante e poi serviamolo. Buon appetito! Autore: Marialuisa La Pietra

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine Facebook, Instagram, Twitter, Linkedin e Pinterest.

Close
Your custom text © Copyright 2020. All rights reserved.