UNA NEONATA IN PADELLA

Con il nome neonata vengono indicate le larve di sardina, ovvero il cosiddetto bianchetti. Pesce azzurro tanto apprezzato, soprattutto nel Mediterraneo, è oggi protagonista di un risotto sfizioso light in abbinamento ai datterini arancioni, una ricetta facile e veloce che porta la firma di Francesco Boschelli.

Per un tocco di sapore e dolcezza, il personal chef ha scelto i datterini arancioni che contrastano la sapidità del pesce con una nota più dolce. Il risultato è un primo leggero, perfetto in pausa pranzo o per una cena all’insegna del benessere alimentare. È infatti ideale per chi vuole mantenersi in forma senza rinunciare al gusto.

Come preparare il risotto con neonata e datterini arancioni

Per la preparazione di 4 piatti occorrono:

320 gr di riso Carnaroli

350 gr di pomodori datterino arancione

220 gr di neonata

1 noce di burro

Brodo vegetale q.b.

1 bicchiere di vino bianco

Sale, pepe nero q.b.

Tagliamo a dadini i datterini e condiamo la neonata con un filo di olio, un pizzico di sale e pepe nero. Intanto tostiamo a secco il riso, sfumiamolo con il vino bianco lasciando evaporare l’alcool e poi portiamolo in cottura aggiungendoci poco alla volta mestoli di brodo caldo (che avremo già preparato).

A metà cottura uniamoci qualche datterino ed una parte di neonata. A cottura ultimata del Carnaroli, fuori dal fuoco, mantechiamo con una noce di burro. Amalgamiamo bene e prima di servire ogni portata ultimiamola con i pomodorini restante e l’altra parte di neonata. Buon appetito! Autore: Marialuisa La Pietra

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine Facebook, Instagram, Linkedin e Pinterest.

Close
Your custom text © Copyright 2020. All rights reserved.