IL RISOTTO DEL RECUPERO

Una ricetta di recupero proposta da Michel Pagnoncelli, in arte Dugongo: risotto al sugo di brasato con polenta e rapa bianca
Risotto al sugo di brasato, polenta e rapa bianca
Risotto al sugo di brasato, polenta e rapa bianca

Ama sperimentare piatti nuovi e sapori diversi, lavorare la materia prima con passione trasformandola in piccoli tripudi di gusto. Michel Pagnoncelli, noto sui social con la sua pagina Instagram e omonimo blog “I risotti del Dugongo”, quando pensa ad una ricetta immagina di far combaciare in un solo piatto profumi, sapori ed emozioni. Ed è così che ha creato il risotto al sugo di brasato con polenta e rapa bianca.

Una ricetta nata perlopiù per recuperare gli avanzi di un brasato con polenta trasformandoli in un nuovo piatto ancora più sfizioso. Non è di certo una pietanza da gustare in pausa pranzo se dopo si debba lavorare ( dato l’apporto calorico degli ingredienti), ma senza dubbio potrebbe essere un’ottima proposta per una cena all’insegna dell’arte del “riciclo” con gusto.

Come preparare il risotto al sugo di brasato con polenta e rapa bianca

Per preparare 4 piatti occorrono:

320 gr di riso Carnaroli

700 ml di brodo vegetale

10 cucchiai di salsa al brasato

Polenta q.b.

50 gr di rapa bianca

Olio extravergine d’oliva e latte q.b.

½ scalogno

½ bicchiere di vino rosso

35 gr di burro

35 gr di parmigiano reggiano dop

Prima di tutto prepariamoci gli ingredienti di base per il risotto. Partiamo dalle chips di polenta. Con un coltello bagnato tagliamo a fettine di 2-3 mm la polenta. Le adagiamo su una teglia rivestita da carta da forno e oleata e le inforniamo a 220 gradi (forno ventilato) per mezz’oretta circa. Poi le facciamo seccare nel forno spento per altri 30 minuti.

Intanto speliamo la rapa e tagliamola a pezzetti. Cuociamola a fiamma bassa in un pentolino con del latte ( in modo da addolcirne il sapore). Appena cotta frulliamola con un filo di olio fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Scaldiamo la salsa di brasato ( che avremo già pronta, trattandosi di un piatto di recupero) e teniamola al caldo.

A questo punto passiamo al riso. Lo tostiamo per un paio di minuti nel soffritto di scalogno imbiondito. Lo sfumiamo con vino rosso lasciandone evaporare l’alcool e ci uniamo la salsa di brasato. Portiamo il Carnaroli in cottura incorporandoci man mano mestoli di brodo vegetale che avremo precedentemente preparato e mantenuto bollente.

A chicco al dente, fuori dal fuoco, mantechiamo con burro e parmigiano. Amalgamiamo bene e lasciamo riposare il risotto per un paio di minuti. Impiattiamo ponendo al centro il risotto e ultimiamo ogni portata con la spirale di crema di rapa e le chips di polenta. Serviamo e buon appetito! Autore: Marialuisa La Pietra

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine Facebook, Instagram, Linkedin e Pinterest.

Categorie
News
Ricerca ricette



ARTICOLI CORRELATI

  • Un risotto con l’ingrediente di stagione per eccellenza: la zucca, arricchita di gusto dalla crema al taleggio e dalla...
  • Il risotto all'Erbaluce di Caluso DOCG è la giusta ricetta per valorizzare i prodotti del Biellese e le leggende...
  • Uno sfizioso risotto con crema di piselli e prosciutto crudo tostato, un primo piatto facile e veloce, perfetto per...
  • Seminare il futuro per un’agricoltura biologica:  le aziende di NaturaSì aprono  “simbolicamente” i loro campi ai cittadini per la...