L’ACQUERELLO VA IN BIANCO

Un piatto da chef facile e veloce: risotto con Castelmagno ed aceto balsamico
Risotto con Castelmagno ed aceto balsamico_Acquerello
Risotto con Castelmagno ed aceto balsamico_Acquerello

In collaborazione con la scuola di cucina IFSE Culinary Institute Acquerello propone una ricetta semplice per un piatto sapido con una nota dolce: risotto con Castelmagno ed aceto balsamico.

I chicchi dell’Acquerello invecchiato 7 anni costituiscono la tela bianca su cui arriva la “pennellata” finale dell’aceto a dare un tocco cromatico di risalto tendente al marrone scuro. Ben amalgamato grazie alla mantecatura con il Castelmagno, il piatto viene ultimato con del timo che aggiunge il suo caratteristico profumo. Allacciate i grembiuli e cucinate con noi!

Come fare il risotto con Castelmagno ed aceto balsamico usando l’Acquerello

Per la preparazione di 4 piatti occorrono:

280 g di riso Acquerello invecchiato 7 anni

120 g di Castelmagno

30 g di burro

40 g di Parmigiano Reggiano

1 lt di brodo vegetale

Olio EVO e timo q.b.

In una pentola prepariamo il brodo vegetale e manteniamolo ben caldo. Intanto, in una padella a fondo largo facciamo tostare l’Acquerello con un filo di olio per 2-3 minuti. Portiamolo in cottura incorporandoci poco alla volta il brodo.

A chicco al dente, fuori dal fuoco, mantechiamo energicamente con il Parmigiano Reggiano, il burro freddo ed una parte di Castelmagno. Impiattiamo ponendo al centro del piatto il risotto ed ultimiamo ogni portata con i cubetti di Castelmagno, un filo di aceto balsamico di Modena e delle foglioline di timo. Serviamo e buon appetito! Autore: Marialuisa La Pietra

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine FacebookInstagram, Twitter, Linkedin Pinterest.

Categorie
News
Ricerca ricette



ARTICOLI CORRELATI