RISOTTO DI FINE 2020

Generalmente il cotechino (o lo zampone) non manca mai sulle tavole degli italiani in occasione del cenone di fine anno. E allora per salutare il 2020 (con l’augurio che l’anno venturo sia migliore), vi proponiamo un bel risotto con cipolla rossa stufata, briciole di cotechino e Grana Padano, realizzato dal personal chef Gianfranco Raimondi  .

Un primo piatto sfizioso che vi consente di rispettare la tradizione gastronomica ma con un tocco di creatività ed originalità in più. Insomma, un’idea perfetta per far contenti tutti giocando con un contrasto di sapori e colori in ogni sfaccettatura.

Come fare il risotto con cipolla rossa stufata, briciole di cotechino e grana padano

Per la preparazione di 4 piatti occorrono:

320 g di riso Carnaroli

3 cipolle rosse piacentine

4 fette di cotechino cotto

Brodo vegetale q.b.

1 bicchiere di prosecco

3 cucchiai di olio EVO

1 noce di burro

Grana Padano e sale q.b.

Tagliamo sottilmente le cipolle e facciamole stufare con un filo di olio finché non saranno belle morbide. Prepariamo il brodo intanto e aggiungiamone un mestolo alle cipolle.

In una padella antiaderente versiamoci il riso, tostiamolo a secco, sfumiamolo con il prosecco lasciando evaporare la parte alcolica. Incorporiamoci, poco alla volta, il brodo caldo. A metà cottura uniamoci ¾ delle cipolle stufate e continuiamo la cottura.

A chicco al dente, fuori dal fuoco, mantechiamo energicamente con il burro freddo, il formaggio grattugiato e regoliamo di sale. Lasciamo riposare il risotto per circa 3 minuti. Nel frattempo sbricioliamo le fettine di cotechino con una forchetta.

Impiattiamo ultimando ogni piatto da portata con le fettine di cipolla stufata rimaste,  il cotechino sbriciolato ed una spolverata di Grana Padano. Serviamo e buon fine 2020! Autore: Marialuisa La Pietra

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine FacebookInstagram, Twitter, Linkedin Pinterest.

Close
Your custom text © Copyright 2020. All rights reserved.