IL RISOTTO, UNA RICETTA FACILE?

Il risotto è una ricetta facile? Sì, se si seguono poche e semplici regole con passione e attenzione
Risotto ai formaggi Curtiriso
Risotto ai formaggi Curtiriso

Quella del risotto è una ricetta facile? Si, se fatta con passione e attenzione. Dalle cucine degli chef escono sicuramente dei veri capolavori, ma anche nelle cucine di tutte le nostre case nascono ogni giorno ottimi risotti. Vediamo quanto la ricetta del risotto possa essere facile. Basta seguire poche e semplici regole.

La tecnica del risotto

Il risotto è una ricetta facile, se eseguita seguendo alcune regole e mettendoci attenzione (qui un approfondimento sulla tecnica del risotto). Bisogna procurarsi, innanzi tutto, la varietà di riso adatta: i più indicati sono i Superfini come Carnaroli, Arborio o Roma, ma anche Vialone Nano e Sant’Andrea si prestano benissimo. Poi servono una casseruola larga con i manici e un cucchiaio di legno. Se avete una casseruola di rame ancora meglio, il calore si diffonde meglio e la cottura del risotto diventa più omogenea. Il cucchiaio deve essere di legno, meglio se con un foro in mezzo, per evitare di rompere i ricchi mentre si mescola. Come si mescola il risotto? Facile, una O e una S, alternando i due movimenti. Quanto riso per il risotto? Ancora più facile: una tazzina da caffè per commensale più una tazzina per la pentola (sono circa 80 grammi a persona). Finite queste prime domande, ecco il procedimento.

Dobbiamo per prima cosa tostare il riso, verificando che sia caldo toccandolo con il dorso della mano. Il dibattito sul soffritto è molto ampio, c’è chi soffrigge nel burro, chi con l’olio, chi tosta a secco. Quando il riso è a temperatura, però, si può decidere se sfumare con il vino oppure no: se sì, si metterà un bicchiere di vino nel riso tostato e si attenderà che evapori. Tocca poi al brodo bollente, preparato precedentemente a base di verdure o di carne o di pesce, a seconda della ricetta. Il brodo va aggiunto gradualmente, attendendo che si asciughi il mestolo precedente e continuando a mescolare. Man mano si inseriscono tutti gli altri ingredienti, fino alla mantecatura finale, a fuoco spento, con burro e parmigiano.

Il risotto ai formaggi

Risotto alla Valdostana

Risotto alla Valdostana Curtiriso

Gustosissimo, ma dalla ricetta estremamente facile, il risotto ai formaggi è un esempio di come, seguendo i passaggi, si possa ottenere un risultato ottimo. Si possono scegliere formaggi diversi, singoli o abbinati tra loro (leggi qui la ricetta del risotto alla Valdostana di Curtiriso, con la fontina). In generale, il formaggio va aggiunto a fine procedimento (dopo tostatura, sfumatura e brodo), per mantenerne la cremosità e non alterarne il gusto in cottura. Preparatelo precedentemente tagliato a cubetti oppure, nel caso dei formaggi molli, aggiungetene abbondanti cucchiaiate. Otterrete un risotto cremoso, in alcuni casi filante, dal gusto riconoscibilissimo. Facile, questa ricetta di risotto, vero? Autore: Giulia Varetti

 

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine Facebook, Instagram, Twitter, Linkedin e Pinterest.

Categorie
News



oppure


ARTICOLI CORRELATI