RISO AVANZATO. COSA CI FACCIAMO?

Con il riso avanzato si possono fare frittelle, crocchette e frittate, ma anche il risotto al salto
Involtini di riso e verza
Involtini di riso e verza

Le preparazioni con il riso avanzato, già cotto, sono tantissime. Ecco quindi qualche idea con il riso avanzato, sia dolce che salata. Per esempio le frittelle di riso, per esempio il risotto al salto, per esempio le frittate.

Le frittelle di riso

Se vi avanza del riso bollito lo potete trasformare in un dolce perfetto per la merenda o la colazione. Sarà sufficiente unirlo alla polpa di scarto di un centrifugato di frutta di stagione creando un composto omogeneo con uovo e zucchero. In padella scaldando qualche cucchiaio di olio di girasole si verserà l’impasto a cucchiaiate ben distanziate per ottenere delle saporite frittelle di riso alla frutta. Dorata ogni frittella da un lato la si volterà sull’altro, togliendola dal fuoco quando sarà croccante. Mele, ciliegie, fragole, susine e albicocche sono i frutti di stagione di maggio e giugno. Se amate i centrifugati con le verdure potete aggiungere anche carote, cetrioli e rapanelli. Qualunque varietà di riso è adatta a questa preparazione, poiché si utilizzano le uova come legante. Senza l’utilizzo delle uova il riso Originario è quello consigliato: rilasciando più amido aiuta l’impasto a rimanere compatto. (Segue dopo l’immagine)

Frittelle di riso e frutta

Frittelle di riso e frutta

Crocchette e frittate di riso

Se invece vi avanza del risotto, una prima soluzione è quella di formare delle crocchette di riso. Sarà sufficiente lasciar riposare il risotto dandogli la forma di cilindretti con il cucchiaio, passare velocemente la crocchetta in un composto di uovo e parmigiano e friggerla in olio bollente. In questo caso, avendo di base la preparazione del risotto, la varietà di riso consigliate sono Carnaroli, Arborio, Sant’Andrea, Roma o Vialone Nano. (Segue dopo la foto)

Crocchette di riso e verdure

Crocchette di riso e verdure

Con il riso avanzato, sia bollito che come risotto, si può fare anche una vera e propria frittata di riso. In questo caso il riso va amalgamato con formaggio grattugiato, uova sbattute e prezzemolo. Il risultato? Per esempio la tradizionale frittata di riso al caciocavallo! In questo caso bisogna scaldare leggermente l’olio in un tegame antiaderente, unire il composto e far rassodare la frittata a fuoco basso. Con il coperchio, poi, si deve girare la frittata per cuocere l’altro lato. (Segue dopo la foto)

Frittata di riso con caciocavallo

Frittata di riso con caciocavallo

Tipica della tradizione contadina è infine la ricetta del risotto al salto. Gli stessi risotti avanzati che abbiamo già citato, senza nessuna aggiunta, friggono nel burro schiacciati come un tortino, creando una crosticina croccante. E anche in questo caso, del riso avanzato non si butta via niente! Autore: Giulia Varetti

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine Facebook, Instagram, Twitter, Linkedin e Pinterest.

Categorie
News



oppure


ARTICOLI CORRELATI