UN RISOTTO DAL CUORE VALSESIANO

Lo chiamano risotto valsesiano o “alla valsesiana“, ma è solo una delle tante ricette a base di riso che caratterizzano le valli della Valsesia. Si contrappone alla paniccia valsesiana, minestra a base di riso, carne e verdure tipica delle valli piemontesi all’ombra del Monte Rosa nel periodo carnevalesco. Questo è un vero risotto, ha diverse varianti ma un elemento costante, che non può mai mancare: la toma valsesiana.

La Toma tipica della Valsesia è un formaggio stagionato a base di latte vaccino. Per il suo gusto deciso, si abbina benissimo al miele o a salse dolci. Ne esistono una versione “fresca”, più dolce e aromatica, una “media” più sapida e una “stagionata”, decisamente più gustosa. Il colore della pasta varia dall’avorio al giallo paglierino: la differenza è data dall’alimentazione del bestiame al pascolo nel periodo primaverile. La si descrive, infatti, normalmente così: sapore latteo e aromatico con sentori di erbe alpine. Vediamo come metterla nel risotto, in collaborazione con il Corriere Eusebiano della Diocesi di Vercelli.

Come preparare il risotto alla valsesiana

Ingredienti per 4 persone:

320g riso Carnaroli

2 tuorli d’uovo

50g burro

1 bicchiere vino bianco

6 foglie alloro

1 scalogno

1 litro brodo vegetale

80g toma valsesiana

qb sale

qb pepe

Partiamo dalla preparazione del soffritto per il nostro risotto alla valsesiana: soffriggiamo lo scalogno in una pentola con metà del burro. Tostiamo quindi il riso per qualche minuto. Uniamo a questo puntole foglie di alloro e sfumiamo poi con il vino bianco, lasciando evaporare la parte alcolica. Procediamo quindi con la classica preparazione del risotto: aggiungiamo poco alla volta il brodo vegetale tenuto bollente, fino ad ultimare la cottura al dente del riso. Togliamo quindi dal fuoco il risotto e mantechiamo con la toma tagliata a dadini (conservata al fresco, bene in frigorifero) e il rimanente burro (sempre ben freddo). Subito prima di servire, aggiungiamo i tuorli d’uovo, mescoliamo bene in modo da amalgamare il tutto e serviamo caldissimo. Autore: Giulia Varetti

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine FacebookInstagram,Twitter, Linkedin Pinterest.

 

Close
Your custom text © Copyright 2020. All rights reserved.