CARCIOFOTTO

TI RACCONTO IL RISO: il risotto ai carciofi aromatizzato al prezzemolo fresco qui proposto è una ricetta toscana da distinguere dal risotto alla crema di carciofi tipico della cucina ligure e veneta.

Risotto ai carciofi

Al posto della cipolla che non si sposa con il sapore del carciofo la ricetta originale prevede l’uso dell’aglio. E’ una ricetta semplice da realizzare perchè richiede solo la capacità di pulire i carciofi.

Per ottenere un piatto leggero esaltando il gusto dei carciofi si consiglia di amalgamare con del pecorino romano o anche di unire lo stracchino al parmigiano reggiano e di rosolare con prosciutto crudo, pancetta o speck a cubetti o tritati.

A piacere può anche essere preparato con l’aggiunta di zafferano che mitiga il sapore agrodolce del carciofo, di concentrato di pomodoro come prevede la ricetta tradizionale toscana, funghi secchi o di erbe aromatiche come il prezzemolo fresco, timo o menta [che smorza la sapidità del pecorino romano] a fine cottura.

E’ possibile aromatizzare con scorze di limone o zenzero grattuggiate.

VARIANTI: limone e zafferano

Ricetta risotto ai carciofi

A piacere durante la mantecatura aggiungere una manciata di funghi secchi rinvenuti a freddo. Solo 3 carciofi sono richiesti per la preparazione di questo risotto.
Porzioni 4 persone
Preparazione 45 min
Cottura 40 min
Tempo totale 1 h 25 min

Ingredienti

  • 350 grammi riso Carnaroli
  • 3 carciofi
  • 50 grammi burro
  • 1 litro brodo vegetale
  • 40 grammi parmigiano
  • qb sale
  • qb pepe
  • qb prezzemolo

Istruzioni

  • Pulire i carciofi, asportandone le foglie esterne e le spine. Lavarli e tagliarli a metà, eliminare la barba interna ed affettarli.
  • Tritare finemente il prezzemolo e metterne una parte a rosolare con il burro e il prosciutto crudo tagliato a pezzetti.
  • Aggiungere i carciofi, salare, pepare e lasciar rosolare a fuoco lento.
  • Unire il riso, rimestare affinché assorba il condimento e poi bagnare con il brodo, unendolo poco alla volta, fino ad ultimare la cottura.
  • Al momento di servire, cospargere con formaggio grattugiato e con il prezzemolo rimasto.

Note

Le diverse varietà di riso richiedono diversi tempi di cottura. In questa ricetta è indicato il tempo di cottura dell’intero piatto. Se si vuole un riso al dente è necessario rispettare il tempo di cottura del riso da quando viene unito all’acqua bollente o al brodo. I tempi risentono, inoltre, della quantità e qualità del condimento che entra in contatto con il riso durante la cottura.
 
Tempi di cottura delle varietà di riso usate nel ricettario:
Carnaroli:18 minuti per il risotto, 16 minuti per il riso bollito
Arborio: 17 minuti per il risotto, 16 minuti per il riso bollito
Roma – Baldo: 17 minuti per il risotto, 15-16 minuti per il riso bollito
Vialone Nano: 17 minuti per il risotto, 16 minuti per il riso bollito
Ribe: 17 minuti per il risotto, 15 minuti per il riso bollito
S. Andrea: 16 minuti per il risotto, 15 per il riso bollito
Originario: 15 minuti per il riso bollito
Lungo B (Thaibonnet): 12 minuti per il riso bollito
Calorie: 358kcal

Valori nutritivi

Calorie: 358kcal | Carboidrati: 37g | Proteine: 16g | Grassi: 17g | Grassi saturi: 9g | Grassi polinsaturi: 1g | Grasso monoinsaturo: 4g | Colesterolo: 46mg | Sodio: 1975mg | Potassio: 500mg | Fibre: 5g | Zucchero: 2g | Vitamina A: 700IU | Vitamina C: 14.9mg | Calcio: 180mg | Ferro: 2.7mg
Close
Your custom text © Copyright 2020. All rights reserved.