LA TRADIZIONE A TAVOLA CON CURTI

Risotto con champagne, cotechino, patate e pecorino, un primo piatto realizzato con Carnaroli Curtiriso
Risotto con champagne, patate, cotechino e pecorino_Curtiriso
Risotto con champagne, patate, cotechino e pecorino_Curtiriso

Per Capodanno avevate comprato diversi cotechini ed ora non sapete come consumarli?  Basta un pizzico di creatività et voilà…risotto con champagne, cotechino, patate e pecorino, un primo piatto realizzato con Carnaroli Curtiriso dal risottaro Michele Mitch Brandi , appassionato di food e amministratore del gruppo Food & Passion.

Una bella idea per portare a tavola un abbinamento tradizionale, cotechino e champagne, in una veste ancora più gustosa  e “contadina”. In questo modo infatti due ingredienti raffinati vengono accostati ad elementi più semplici ed economici in un perfetta armonia di sapori. Vediamo allora come crearla.

Come fare il risotto con champagne, cotechino, patate e pecorino usando Carnaroli Curtiriso

Per la preparazione di 4 piatti occorrono:

320 g di Carnaroli

5/6 fette di cotechino

1 patata media

2 bicchieri di Champagne

50 g di pecorino

½ lt di brodo vegetale

Sale grosso e burro q.b.

Iniziamo a preparare il brodo vegetale con acqua, verdure (carota, sedano, cipolla, zucchina), un pizzico di sale ed una noce di burro (per renderlo più saporito). Intanto facciamo bollire il cotechino in abbondante acqua e tagliamo a cubettini la patata.

In una padella antiaderente tostiamo il riso a secco per un paio di minuti, lo sfumiamo con lo Champagne lasciandone evaporare la parte alcolica. Aggiungiamoci il cotechino, tagliato grossolanamente, e la dadolata di patata. Portiamo in cottura incorporandoci poco alla volta brodo caldo. A pochi minuti dal termine della cottura ci uniamo il pecorino e amalgamiamo bene.

Fuori dal fuoco, a chicco al dente, mantechiamo con una noce di burro ed un paio di cucchiai di Champagne. Mescoliamo bene e lasciamo riposare il risotto per qualche istante. Impiattiamo e serviamo. Buon appetito! Autore: Marialuisa La Pietra

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine FacebookInstagram, Twitter, Linkedin Pinterest.

Categorie
News
Ricerca ricette



ARTICOLI CORRELATI