LA FESTA DELLA PILOTA

A Castel d’Ario, in provincia di Mantova, dal 10 al 21 maggio torna la “Festa del riso alla pilota Deco”: tutte le sere e le domeniche anche a pranzo cucina tradizionale e tantissimi risotti, inoltre spettacoli, musica dal vivo, bancarelle e luna park.

Domenica, 13 e 20 maggio, oltre a pranzare c’è la possibilità di acquistare i prodotti della terra mantovana, nel grande e variopinto mercato; tra questi c’è il riso Vialone Nano, il pesto di maiale o pisto, il grasso pesto detto “gras pistà”, la salamella mantovana, il cotechino, la coppa, la pancetta, il Grana Padano, il Parmigiano Reggiano, i tipici dolci artigianali cotti al forno e i vini mantovani.

La manifestazione, organizzata dalla Pro Loco, intende valorizzare il piatto tipico locale, ovvero il Risotto alla Pilota, al quale nel 2010 è stato attribuito il marchio De.Co.. La festa si svolge come da tradizione presso l’area Feste di fianco al Castello e, oltre al riso, propone un’ampia scelta di piatti tipici mantovani.

L’ingrediente fondamentale per preparare un ottimo riso alla pilota è il Vialone Nano, vanto di tutta la zona compresa tra il Mincio e la provincia di Verona. Ma è necessaria anche una buona tecnica: il riso infatti va prima bollito – dopo essere stato “buttato” con un imbuto in modo che si disponga a piramide – finché non assorbe tutta l’acqua, poi lasciato riposare per completare la cottura, infine condito con burro, salamella mantovana e grana in dosi abbondanti (ma c’è anche la versione con pesce d’acqua dolce). Il piatto deve il nome agli operai addetti alla pilatura del riso, chiamati “piloti” perché impiegati alla pila, il grande mortaio dove il riso veniva separato dalle glume con un pestello meccanico manovrato a mano.

Il calendario degli spettacoli:

sabato 12 Diapason Band

domenica 13 Max Pezzali Tribute

venerdì 18 Tributo Italiano

sabato 19 Joe di Brutto

Close
Your custom text © Copyright 2020. All rights reserved.