RISOTTO DA PARTNER

Un risotto raffinato e dai sapori delicati con rose, ribes e vino rosé
Risotto alle rose, ribes e vino rosé
Risotto alle rose, ribes e vino rosé

Se volete stupire la persona che amate, provate a fare questo piatto: risotto alle rose con ribes e vino rosé, un primo in cui le note delicate sposano i sapori freschi e floreali in un perfetto ed equilibrato mix. Ideato dal food blogger Michel Pagnoncelli, noto sui social con la sua pagina Instagram e omonimo blog “I risotti del Dugongo”, è un piatto semplice da preparare ma raffinato ed elegante tanto a livello visivo quanto nel gusto.

Preparato rigorosamente con chicchi di riso italiano, ha una difficoltà bassa ed un costo medio. Pronti a stupire il/la vostro/a partner? E se si dice “prendere qualcuno per la gola”, vediamo come farlo allora!

Come fare il risotto alle rose con ribes e vino rosé

Per la preparazione di 4 piatti occorrono:

320 g di riso Carnaroli

1 lt di brodo vegetale

30 g di ribes rossi

1 bicchiere di vino rosé

½ scalogno

Petali di rosa commestibili q.b.

100 g di burro

Sale e olio EVO q.b.

100 g di Parmigiano Reggiano DOP

Prepariamo il brodo vegetale. Intanto frulliamo i ribes (teniamo circa 10 bacche intere da parte) con un minipimer fino ad ottenere una consistenza cremosa.

In una padella antiaderente soffriggiamo lo scalogno, tritato finemente, con un filo di olio. Ci versiamo il riso e lo tostiamo per 2-3 minuti. Lo sfumiamo con una parte di vino rosé e lasciamo evaporare l’alcol, poi lo portiamo in cottura incorporandoci poco alla volta il brodo caldo. A metà cottura ci aggiungiamo la crema di ribes e verso la fine una manciata di petali di rosa e il rosé rimasto.

Fuori dal fuoco, a chicco al dente, mantechiamo energicamente con il burro freddo, il Parmigiano Reggiano ed i ribes interi. Lasciamo riposare il risotto per un paio di minuti. Infine impiattiamo: in ogni piatto da portata versiamo al centro il risotto, battiamo il fondo con il palmo della mano così da farlo distendere in modo uniforme e decoriamo con altri petali di rosa. Serviamo e buon appetito! Autore: Marialuisa La Pietra

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine Facebook, Instagram, Twitter, Linkedin e Pinterest.

Categorie
News
Ricerca ricette



ARTICOLI CORRELATI