TORTA MITOLOGICA

I protagonisti di questa torta sono tre: la farina di riso, la zucca e le mandorle. Ognuno è citato nella mitologia e nella storia antica, per questo siamo certi si tratti di alimenti molto antichi.

Le mandorle, o per la precisione l’albero del mandorlo, compaiono già per esempio nel mito greco della principessa Fillide. La giovane, innamorata di Demofonte, figlio di Teseo, impegnato nella lunga guerra di Troia, dopo 10 anni di attesa morì per la disperazione. La dea Atena la trasformò in un mandorlo che, abbracciato da Demofonte al ritorno dalla guerra, invece delle foglie produsse bianchi fiori di mandorlo. La mandorla ne è il frutto, che contiene uno o due semi commestibili, che noi chiamiamo abitualmente mandorle.

Ma senza allontanarci dalla mitologia, come le mandorle anche la zucca è citata nell’antichità. Contiene tanti semi, quindi è simbolo di nascita e resurrezione (non a caso porta poi Cenerentola verso il sogno di una nuova vita), ma la sua forma irregolare e le sue grandi dimensioni l’hanno fatta diventare, già tra Greci e Romani, simbolo di stupidità. Ben più anticamente, leggende orientali narrano di zucche da cui nacquero oceani e mari, o ancora di zucche che dai loro semi diedero vita a intere popolazioni. Sicuramente parliamo di un ortaggio dalle mille risorse: polpa dolce e idratante, semi proteici, una buccia che, svuotata, poteva essere utilizzata come contenitore, borraccia o borsa. Raccolte da agosto a ottobre, se conservate in ambiente buio, privo di umidità e con temperatura costante intorno ai 12°, possono conservarsi anche per sei-sette mesi!

E infine il riso, che è protagonista di tanti miti e leggende. Nell’antica mitologia della Cina è collegato al Buon Genio che, visti gli uomini morire di fame, si strappò i denti e li seminò. Questo diede frutto: tante piantine ricche di chicchi, all’interno bianchi e perfetti come i denti della divinità.

Come preparare la torta di zucca e mandorle con farina di riso

Ingredienti:

200g di zucca cruda

100g di mandorle a lamelle (o intere pelate)

200g di farina di riso

100g di zucchero di canna

mezzo bicchiere di latte di riso o latte di mandorla

un bicchierino di olio (circa 50g)

un’arancia

1 bustina di lievito per dolci

3 uova

zucchero a velo qb per la decorazione

Tagliamo la zucca a cubetti e lessiamola per circa 10 minuti, finché non sarà morbida. Scoliamola e frulliamola fino a ottenere una purea. Grattugiamo la scorza dell’arancia e spremiamone il succo. In una ciotola mescoliamo con le fruste le uova e lo zucchero, uniamo la purea di zucca e le mandorle a lamelle (o quelle intere tritate grossolanamente). Uniamo scorza d’arancia e succo, latte e olio. Tocca ora alla farina di riso, setacciata con il lievito. Una volta ottenuto un composto omogeneo, versiamo in una teglia ben unta e inforniamo a 180° per circa 30 minuti. Essendoci l’umidità della zucca, facciamo sempre la prova stecchino! E buona torta mitologica! Autore: Giulia Varetti

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine FacebookInstagram, Twitter, Linkedin Pinterest.

Close
Your custom text © Copyright 2020. All rights reserved.