UNA SPIRALE DI GUSTO

L’alta qualità delle materie prime: ecco il segreto di Andrea Giustetto, firma del risotto al sugo con spirale di parmigiano, pinoli e basilico
Risotto al sugo con spirale di parmigiano, pinoli e basilico
Risotto al sugo con spirale di parmigiano, pinoli e basilico

Alla domanda “quale sia il segreto per un buon risotto”, Andrea Giustetto, appassionato di cucina e amante della buona tavola, non ha dubbi: la qualità delle materie prime. E per la realizzazione del suo risotto al sugo con spirale di parmigiano, pinoli e basilico ha selezionato solo ingredienti di primissima scelta, a partire dal riso Carnaroli.

«Per un buon risotto infatti-aggiunge-, il riso deve essere un Carnaroli italiano, il più adatto alla preparazione del risotto in quanto ricco di amido, meglio se poco raffinato e ancora con la gemma sul chicco; quindi il brodo, preparato con ingredienti semplici; poi il burro e il Parmigiano, utilizzati da sempre e indispensabili per la buona riuscita della maggior parte delle ricette».

Dopo un percorso di istruzione superiore in enogastronomia, Andrea sta terminando un corso biennale da gastronomo ed è pronto a conoscere nuove abitudini culinarie da cui trarre ispirazione per le sue creazioni.

Ingredienti e procedimento del risotto al sugo con spirale di parmigiano, pinoli e basilico

Considerando dosi per 4 persone occorrono:

320 g Riso Carnaroli

250 g Salsa di datterini

Circa 100 ml vino bianco secco

100 gr parmigiano

80 gr burro

30 g scalogno

Circa 1,2 brodo vegetale

Olio extra vergine d’oliva

100 gr panna fresca

15 g parmigiano (per la mantecatura)

Pepe bianco q.b.

20 gr pinoli

Foglioline di basilico

Innanzitutto prepariamo la fonduta: scaldiamo in un pentolino la panna fresca e, quando sta per raggiungere il bollore, uniamo il parmigiano grattugiato. Mescoliamo con una frusta, pepiamo e mettiamola da parte.

In una casseruola soffriggiamo lo scalogno tritato finemente. Tostiamo il riso, sfumiamolo con il vino (lasciando evaporare la parte alcolica) e portiamolo a cottura incorporando man mano il brodo vegetale e la salsa di datterini continuando a mescolare.

Nel frattempo tostiamo in una padella i pinoli. A fuoco spento mantechiamo il risotto ad effetto onda con burro e parmigiano. Impiattiamo realizzando una spirale di fonduta di parmigiano, i pinoli e qualche fogliolina di basilico fresco. Buon appetito! Autore: Marialuisa La Pietra

Se vuoi seguirci su Facebook, collegati alla nostra pagina .

Categorie
News
Ricerca ricette



ARTICOLI CORRELATI