IL FONDOTTO

Il risotto alla fonduta è una ricetta tipica della tradizione culinaria valdostana.

Il risotto con fonduta è buono tutto l’anno

La fonduta, si sa, è bella saporita ma non è leggerissima, per cui è un primo piatto più indicato perlopiù nella stagione invernale, specie se ci aggiungete anche delle foglie di radicchio scottate in padella con uno spicchio di aglio ed un filo di olio.  Il radicchio potete usarlo anche per un gustoso risotto con speck e funghi, come nella nostra videoricetta sottostante.

Ma se proprio non potete fare a meno durante la calda stagione del risotto con fonduta, allora non rinunciateci e preparatelo a casa! Il piatto di per sé è semplice da realizzare, ma richiede tempi di esecuzione leggermente dilatati, dovuti alla preparazione della fonduta. A piacere, potete servirlo anche con delle scaglie di tartufo.

La varietà di riso indicata per un cremoso risotto con fonduta

Per preparare il risotto alla fonduta si può usare sia il riso Arborio che il Carnaroli. In particolare il Carnaroli, che potete acquistare sull’e-shop del riso a km zero, Bottegadelriso.it, è la varietà di riso più indicata quando si vuole ottenere un risotto all’onda cremoso. Non è infatti un caso che venga considerato la varietà per eccellenza per fare i risotti! Autore: Marialuisa La Pietra

Risotto con fonduta

Un cremoso e sapido primo piatto della tradizione valdostana
Porzioni 4 persone
Preparazione 1 h
Cottura 20 min
Tempo totale 1 h 20 min

Materiale

  • tagliere
  • coltello
  • Pentolino
  • pentola
  • cucchiaio di legno

Ingredienti

  • 300 grammi riso Arborio
  • 400 grammi fontina
  • 100 millilitri latte
  • 4 tuorli d'uovo
  • 1 cucchiaio farina
  • 1 noce burro
  • q.b sale
  • q.b pepe

Istruzioni

  • Tagliare a pezzetti la fontina, passarla nella farina e coprire col latte. Lasciare a bagno per qualche ora (meglio se per una notte intera).
  • Versare in un pentolino i tuorli, il burro, la fontina col latte e cuocere il tutto a bagnomaria, mescolando delicatamente.
  • Una volta che la fontina avrà raggiunto una consistenza vellutata, togliere dal fuoco e aggiustare di sale e pepe.
  • Lessare il riso in abbondante acqua salata, scolarlo e versare in un piatto di portata.
  • Ricoprire il riso con la fonduta e mantecare bene per ottenere la giusta cremosità.

Note

Le diverse varietà di riso richiedono diversi tempi di cottura. In questa ricetta è indicato il tempo di cottura dell’intero piatto.  Se si vuole un riso al dente è necessario rispettare il tempo di cottura del riso da quando viene unito all’acqua bollente o al brodo. I tempi risentono, inoltre, della quantità e qualità del condimento che entra in contatto con il riso durante la cottura.
Tempi di cottura delle varietà di riso usate nel ricettario:
Carnaroli:18 minuti per il risotto, 16 minuti per il riso bollito.
Arborio: 17 minuti per il risotto, 16 minuti per il riso bollito
Roma – Baldo: 17 minuti per il risotto, 15-16 minuti per il riso bollito.
Vialone Nano: 17 minuti per il risotto, 16 minuti per il riso bollito.
Ribe: 17 minuti per il risotto, 15 minuti per il riso bollito.
S. Andrea: 16 minuti per il risotto, 15 per il riso bollito.
Originario: 15 minuti per il riso bollito.
Lungo B (Thaibonnet): 12 minuti per il riso bollito.
Calorie: 821kcal
Portata: Primo
Cucina: Italiana
Keyword: cucina valdostana, fonduta, risotto
Preparazione: Risotto
Difficoltà: Facile
Varietà: Arborio
Regione: Valle d’Aosta

Valori nutritivi

Calorie: 821kcal | Carboidrati: 77g | Proteine: 42g | Grassi: 38g | Grassi saturi: 21g | Grassi polinsaturi: 3g | Grasso monoinsaturo: 11g | Grassi trans: 1g | Colesterolo: 311mg | Sodio: 817mg | Potassio: 307mg | Fibre: 3g | Zucchero: 4g | Vitamina A: 1179IU | Calcio: 596mg | Ferro: 2mg
Close
Your custom text © Copyright 2020. All rights reserved.