FAGIOLI, FAGIOLATE E RISOTTI

Fagiolate e risotti con i fagioli sono i protagonisti di questa stagione invernale
Riso e fagioli
Riso e fagioli

L’abbinamento riso e fagioli è classico nelle campagne della Pianura Padana (basti pensare all’eterna diatriba tra paniscia novarese e panissa vercellese). La minestra di riso e fagioli diventa però una vera protagonista dell’inverno un po’ ovunque. Bit Quotidiano, la testata online dedicata alle notizie da Biella e dal Biellese, parla insieme a noi di fagiolate e risotti con i fagioli.

Il risotto con i fagioli

Sappiamo bene quanto i fagioli siano calorici, ma difficilmente pensiamo che il loro valore nutritivo alto sia costituito prevalentemente da proteine e carboidrati, che si combinano perfettamente con quelli dei cereali. Il risotto con i fagioli è quindi un piatto unico completo, che fornisce tutti i nutrienti che si assumerebbero da carni e uova, ma senza colesterolo! La lecitina dei legumi, inoltre, favorisce l’emulsione dei grassi, evitando che si accumulino nel sangue.

Per fare un buon risotto con i fagioli, è consigliato utilizzare fagioli secchi. Tra le tante varietà, i fagiolini dall’occhio sono quelli che contengono più fibre, seguiti da quelli comuni e da quelli neri. Proprio per questo è necessario lasciarli in ammollo per almeno mezza giornata, prima di lessarli per almeno un’ora. Si tratta di un passaggio obbligato: aggiungendoli secchi, resterebbero crudi al punto di cottura del riso! A questo punto, uniti i fagioli lessati al riso, si procede normalmente con l’aggiunta graduale di brodo fino a fine cottura.

Utilizzare fagioli in scatola non comporta valori nutrizionali differenti, se non un maggior apporto di sale: è quindi necessario lavarli bene prima dell’utilizzo o regolare di conseguenza le quantità di sale durante la preparazione del risotto.

Le fagiolate del Biellese

Sono tantissime le fagiolate, con o senza riso, proposte nel Biellese: basti ricordare quella di Chiavazza, in occasione del Carnevale (quest’anno domenica 23 febbraio). Si tratta della fagiolata più grande del mondo, certificata dal Guinness dei Primati. Sono in fila 130 paioli di rame e qui, a fuoco lento, il piatto tradizionale di questi mesi viene cotto da cuochi e volontari già dall’alba, con la supervisione del Cucu, il re del Carnevale. Ma pressoché tutti i borghi del territorio hanno questa tradizione: Miagliano, Bagneri, Riabella (caratteristica frazione del comune di Campiglia Cervo), Ponderano, Valdilana, Vigliano Biellese, solo per citarne alcuni. A Muzzano, oltre alla fagiolata, vengono servite la «buseca» (trippa) e la «vianda» (minestra di castagne, riso e latte). Tra fagiolate e risotti con i fagioli ce n’è per tutti i gusti! Autore: Giulia Varetti

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine Facebook, Instagram, Linkedin e Pinterest.

Categorie
News
Ricerca ricette



ARTICOLI CORRELATI