PANISCIA ALLA NOVARESE

Ricetta della tradizione piemontese per un primo piatto saporito e nutriente, la paniscia alla novarese è ideale anche come piatto unico
Paniscia alla novarese
Paniscia alla novarese

Ricetta tipica della tradizione piemontese, proposta in una variante caratteristica della cucina novarese, che associa al riso due prodotti tipici del territorio: il salamino di maiale conservato nel grasso ed il cavolo verza. Accessibile anche ai cuochi meno esperti, richiede una cottura abbastanza lunga, soprattutto per quanto concerne la preparazione del brodo. Inoltre, i “puristi” consigliano di utilizzare per la cottura del risotto una casseruola di rame stagnata. Nutriente e saporita, questa ricetta si adatta alla perfezione ad un menù rustico, rivelandosi anche un ottimo piatto unico. Ideale nel periodo invernale, quando la stagionalità favorisce la reperibilità di materie prime di qualità.

Stampa ricetta
paniscia
paniscia
Voti: 1
Valutazione: 5
You:
Rate this recipe!
Piatto Primi, Unico
Cucina Facile, Italiana
Preparazione 2,5 ore
Cottura 140 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Piatto Primi, Unico
Cucina Facile, Italiana
Preparazione 2,5 ore
Cottura 140 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
paniscia
Voti: 1
Valutazione: 5
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. In una pentola con abbondante acqua, cuocere i fagioli e la cotenna tagliata a listelli per circa un'ora.
  2. Aggiungere il cavolo, il porro e il sedano, tagliati a pezzettini, e proseguire la cottura del brodo per un'altra ora. Quindi lasciare sobbollire per due ore. In totale, quattro ore di cottura del brodo.
  3. Nel frattempo, tritare finemente la cipolla e farla appassire col burro e il lardo tritato.
  4. Unire al soffritto il salamino sbriciolato, la mortadella di fegato e la passata di pomodoro.
  5. Unire il vino rosso e lasciare evaporare.
  6. Aggiungere il riso e mescolar bene. Far insaporire per qualche minuto, finché il riso "canta".
  7. Proseguire la cottura versando il brodo bollente, poco alla volta, con i fagioli e le verdure. Cuocere il riso secondo il tempo prescritto per la varietà usata.
  8. A fine cottura, togliere dal fuoco e - se lo si desidera - mantecare con il burro e il parmigiano. Aspettare un paio di minuti prima di servire ben caldo.
Note

Le diverse varietà di riso richiedono diversi tempi di cottura. In questa ricetta è indicato il tempo di cottura dell'intero piatto. Se si vuole un riso al dente è necessario rispettare il tempo di cottura del riso da quando viene unito all'acqua bollente o al brodo. I tempi risentono inoltre della quantità e qualità del condimento che entra in contatto con il riso durante la cottura.

Tempi di cottura delle varietà di riso usate nel ricettario:

Carnaroli:18 minuti per il risotto, 16 minuti per il riso bollito.

Arborio, Roma e Vialone Nano: 17 minuti per il risotto, 16 minuti per il riso bollito.

Baldo e Ribe: 17 minuti per il risotto, 15 minuti per il riso bollito.

S. Andrea: 16 minuti per il risotto, 14 per il riso bollito.

Tondo: 15 minuti.

In caso di utilizzo di riso parboiled, attenersi ai tempi di cottura indicati sulla confezione.

Valori nutrizionali
paniscia
Per porzione
Calorie 652 Calorie da Grassi 423
GDA*
Grassi totali 47g 72%
Grassi saturi 19g 95%
Grassi idrogenati 0,1g
Grassi polinsaturi 5g
Grassi monoinsaturi 20g
Colesterolo 72mg 24%
Sodio 890mg 37%
Potassio 555mg 16%
Carboidrati totali 40g 13%
Fibre 5g 20%
Zuccheri 3g
Proteine 12g 24%
Vitamina A 32%
Vitamina C 34%
Calcio 8%
Ferro 17%
* GDA = Quantità Giornaliere Indicative di calorie e nutrienti raccomandate per un'alimentazione equilibrata, calcolate sulla base di una dieta da 2000 kcal.

Categorie
Ricette



oppure


ARTICOLI CORRELATI