IL BIELLESE, TRA BIRRA E RISOTTI

L’Alto Piemonte è costellato di birrifici, che producono birra artigianale non pastorizzata e generalmente non filtrata: con questa birra, la preparazione del risotto è d’obbligo! Di questo abbinamento tra Biellese, birra e risotti parla anche BiT Quotidiano, il quotidiano online che racconta cronaca e territorio del Biellese.

Il risotto con la birra

Ma quando si aggiunge la birra nel risotto? La si deve utilizzare come il vino per sfumare il riso dopo la tostatura, facendo attenzione a non scegliere birre acide che potrebbero lasciare un retrogusto troppo accentuato. Un primo abbinamento interessante è quello del risotto alla birra con fricassea di pollo, una ricetta che diventa facilmente un piatto unico, tra riso, pollo a dadini e verdure di diverso tipo. Per rievocare atmosfere bavaresi, ci si può cimentare invece nel risotto con birra e wurstel, amato anche dai bambini ma per i quali si consiglia di utilizzare birre bianche o maltate, dal sapore più dolce. Agli amanti delle birre stout invece è dedicato il risotto alla birra scura, con speck e caprino, dove la birra è utilizzata per sfumare il riso all’inizio, ma anche come ultimo tocco prima della mantecatura.

La birra dell’Alto Piemonte

La birra artigianale viene prodotta principalmente con il malto d’orzo e/o di frumento, ai quali vengono aggiunti luppolo, lievito e acqua. Nei birrifici agricoli, invece, si sta tornando alla produzione di birra di riso, che arriva principalmente dalla Baraggia. L’acqua è l’elemento comune tra la birra e il riso: sgorga da sorgenti a più di 1000 metri sul livello del mare ed è una tradizione “industriale” del Biellese (era ed è utilizzata nella produzione laniera, ma è anche imbottigliata con brand decisamente conosciuti). Proprio per le caratteristiche dell’acqua, parliamo di birre artigianali di montagna, aromatizzate con miele delle valli, spezie (come la menta citrata) dei consorzi locali o addirittura caldarroste… Ci sono birre che portano nomi in dialetto e che a volte nascono per ricordare anniversari di avvenimenti storici locali. Insomma, sono tanti gli elementi che collegano il Biellese a birra e risotti!

Una curiosità: un reperto archeologico di VI secolo, rinvenuto nel Novarese, è un bicchiere proveniente da Pombia con tracce di luppolo e di una bevanda non diversa dalla birra rossa. Si tratta della più antica testimonianza a livello europeo di birra… ma qui il riso non c’era ancora! Autore: Giulia Varetti

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine Facebook, Instagram e Linkedin.

Close
Your custom text © Copyright 2020. All rights reserved.