IL RISOTTO ALLA PILOTA

Tipico della tradizione mantovana, il risotto alla pilota è con pasta di salame
Risotto con pasta di salame
Risotto con pasta di salame

Piatto tipico della cucina mantovana, in particolare della sponda sinistra del fiume Mincio, il risotto alla pilota è una delle ricette tradizionali delle terre del riso italiano. Il nome pilota deriva da come era chiamato l’operaio che azionava la pila, l’antenata delle nostre attuali riserie. La pila era infatti una sorta di mortaio, con vasche in pietra e pistoni in legno, spesso multipli, che per pressione e frizione pulivano il risone. Del piatto “alla pilota” esiste anche la variante del risotto col puntèl, dove sopra al riso c’è una braciola di maiale o una costina.

Il risotto con pasta di salame

Il risotto alla pilota è un risotto con pasta di salame (o salamelle sbriciolate). La tradizione mantovana, invece della classica preparazione del risotto, ha una variante. Al posto di tostare il riso e cuocerlo con mestoli graduali di brodo bollente, si mette a bollire l’acqua. Quindi si versa il riso al centro della pentola, formando una montagna con la punta che esce dal livello dell’acqua. A questo punto si copre con un coperchio e si lascia bollire per una decina di minuti. Si toglie poi l’acqua in eccesso, si mescola, si copre con un panno e si lascia riposare. Nel frattempo si rosola la pasta di salame, si unisce il riso e si manteca con burro e formaggio grattugiato. Una preparazione diversa del risotto, più simile alle ricette orientali, che però si trova anche nella tradizione italiana. (Segue dopo la foto)

Risotto alla pilota

Risotto alla pilota

Il Vialone Nano

Il Vialone Nano è una varietà di riso italiano molto indicata per la preparazione del risotto, nonostante non si tratti di una varietà della famiglia Superfini. Si tratta infatti di un riso semifino e i chicchi sono tondeggianti e di media dimensione. Il Vialone Nano nasce nel 1937, da incroci ottenuti nella stazione sperimentale di risicoltura di Vercelli tra la varietà “Vialone” e la varietà “Nano”. Riso Nano Vialone Veronese è oggi una IGP, Indicazione Geografica Protetta, ottenuta da semi rigorosamente selezionati della specie japonica della varietà Vialone Nano.

Il Consorzio di Tutela della I.G.P. Riso Nano Vialone Veronese ne verifica il rispetto del disciplinare durante la produzione. Le zone di produzione sono il Veronese e il Mantovano. I chicchi di Vialone Nano scuociono difficilmente e assorbono bene i condimenti, prestandosi bene sia ai risotti all’onda che a quelli più asciutti. Tra i risotti poco cremosi, tra quello alla pilota, con pasta di salame, e risotto col puntèl, voi cosa scegliete? Autore: Giulia Varetti

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine Facebook, Instagram, Twitter, Linkedin e Pinterest.

Categorie
News
Ricerca ricette



ARTICOLI CORRELATI