IL RISOTTO DELL’ARTISTA

Tra pentole e pennelli la creatività non ha mai limiti. Lo sa bene Margherita Scibilia, siciliana di nascita ma romana di adozione, che unisce due grandi passioni realizzando veri e propri capolavori da gustare. Autrice del blog di cucina Pentole&pennelli, pittrice e decoratrice, Margherita ama accostare odori, colori e spezie del Mediterraneo cucinando piatti della tradizione ma con un tocco fantasioso. Con quella “pennellata di sapori”  conferisce ad ogni portata un perfetto equilibrio tra gusto e leggerezza.

Volete fare bella figura con i vostri commensali? Portate in tavola l’ultima realizzazione dell’artista: un risotto saporito che riprende un piatto della tradizione romana per eccellenza (cacio e pepe) accostato al sapore delicato dei gamberi.

Risotto cacio e pepe con tartare di gamberi

Per un piatto di successo la materia prima deve essere di alta qualità.

Per 4 persone occorrono:

320 di riso Carnaroli 

16 gamberi rossi abbattuti

50 gr di pecorino romano

50 gr di parmigiano reggiano

40 gr di burro

Pepe

Olio q.b

1 carota, 1 cipolla e 1 costa di sedano per il brodo

Puliamo i gamberi e con un coltello facciamone una tartare. Prepariamo il brodo vegetale con una cipolla, una carota e il sedano. Tostiamo il riso, incorporiamo il brodo caldo poco alla volta continuando a mescolarlo fino ad ultimare la cottura.

A fuoco spento, mantechiamo il riso (ancora al dente) con burro, olio, pecorino e parmigiano. Impiattiamo ponendo il risotto ben mantecato e caldo, mettiamo sopra la tartare di gamberi e realizziamo lateralmente una striscia di pepe. Con questo impiattamento potremo assaggiare ogni componente distintamente o insieme in un’esplosione di sapori. Autore: Marialuisa La Pietra

Se vuoi seguirci su Facebook, collegati alla nostra pagina .

Close
Your custom text © Copyright 2020. All rights reserved.