RISOTTO ZUCCA E ZENZERO

Il risotto alla zucca e zenzero con fonduta di pecorino rigato sardo e riduzione di vino rosso è un primo piatto molto creativo realizzato da Paolo Pivato, chef de “La bottega del vino“. Gli accostamenti di sapori e consistenze diverse tra loro rendono il piatto unico e particolare nel suo genere. Sarebbe meglio preparare questo piatto nella stagione autunnale, quando la stagionalità amplifica la disponibilità della materia prima. In alternativa, però, è possibile anche usare dadini di zucca surgelati. 

La filosofia dello chef Paolo Pivato, autore del risotto alla zucca e zenzero

Ecco come lo chef descrive la sua filosofia ai fornelli: «Per me la cucina è passione, emozione, divertimento. Quando creo le mie ricette cerco di trasmettere tutto ciò al cliente. Amo giocare con accostamenti di sapori, consistenze, temperature diverse affinché la degustazione di ogni piatto, anche del più semplice, possa trasformarsi in una scoperta, in un’esperienza mai banale. Da questo punto di vista potrei quindi dire che la cucina per me sia un gioco, ma un “gioco serio”, in cui vigono alcune regole fondamentali come la necessità di utilizzare materie prime d’eccellenza, mantenendone intatta la qualità, e la ricerca di ingredienti, metodi di cottura e di lavorazione che consentano di non sottovalutare l’aspetto nutrizionale. Desidero infatti offrire piatti belli e buoni, ma anche sani!»

La videoricetta del risotto alla zucca

In questa nostra videoricetta vi spieghiamo, inoltre, come preparare il risotto alla zucca di base per poi per l’appunto arricchirlo con altri ingredienti come ha fatto lo chef Pivato. Autore: Marialuisa La Pietra

Risotto alla zucca e zenzero con fonduta di pecorino rigato sardo e riduzione di vino rosso

Un'ottima alternativa al tradizionale risotto alla zucca
Porzioni 4 persone
Preparazione 30 min
Cottura 20 min
Tempo totale 50 min

Materiale

  • casseruola
  • mestolo
  • Bicchiere
  • cucchiaio di legno

Ingredienti

  • 280 grammi riso Carnaroli
  • 1 bicchiere vino Prosecco
  • 80 grammi porro
  • 25 grammi zenzero fresco
  • 160 grammi zucca
  • 120 grammi pecorino rigato sardo
  • 55 grammi panna fresca
  • 120 grammi vino rosso
  • 50 grammi miele d'Acacia
  • 15 grammi fondo bruno
  • q.b sale
  • q.b pepe
  • q.b olio extra vergine d’oliva
  • q.b burro
  • q.b formaggio grattugiato Parmigiano Reggiano

Istruzioni

  • In una casseruola soffriggere il porro (precedentemente lavato e tagliato alla julienne), con olio extra vergine di oliva. Aggiungere lo zenzero fresco (pelato e tritato) e dopo qualche minuto unire la zucca (pulita e tagliata a cubetti).
  • Far rosolare per qualche minuto e ultimare la cottura con qualche mestolo di acqua. Salare, pepare e frullare il tutto.
  • Nel frattempo preparare la fonduta di pecorino e la riduzione di vino rosso. Sciogliere a bagnomaria il pecorino rigato sardo con la panna fresca e successivamente frullare. Fare una riduzione di 2/3 del vino con il miele di acacia, unire poi il fondo bruno fino ad ottenere un composto simile al caramello.
  • Tostare il riso Carnaroli a secco per un paio di minuti, finché non scotterà al tatto. Bagnare con mezzo bicchiere di prosecco e lasciar evaporare. Incorporare l’acqua bollente e lasciar cuocere per 5 minuti.
  • Amalgamare con la crema di zucca allo zenzero, sale e pepe. Ultimare la cottura del riso con la dose di acqua calda necessaria e lasciar cuocere per altri 8 minuti.
  • A fuoco spento mantecare con il burro, olio e Parmigiano grattugiato. Completare la mantecatura con il restante mezzo bicchiere di prosecco.
  • Impiattare guarnendo il risotto con la fonduta di pecorino e la riduzione di vino rosso.

Note

Le diverse varietà di riso richiedono diversi tempi di cottura. In questa ricetta è indicato il tempo di cottura dell’intero piatto.  Se si vuole un riso al dente è necessario rispettare il tempo di cottura del riso da quando viene unito all’acqua bollente o al brodo. I tempi risentono, inoltre, della quantità e qualità del condimento che entra in contatto con il riso durante la cottura.
Tempi di cottura delle varietà di riso usate nel ricettario:
Carnaroli:18 minuti per il risotto, 16 minuti per il riso bollito.
Arborio: 17 minuti per il risotto, 16 minuti per il riso bollito
Roma – Baldo: 17 minuti per il risotto, 15-16 minuti per il riso bollito.
Vialone Nano: 17 minuti per il risotto, 16 minuti per il riso bollito.
Ribe: 17 minuti per il risotto, 15 minuti per il riso bollito.
S. Andrea: 16 minuti per il risotto, 15 per il riso bollito.
Originario: 15 minuti per il riso bollito.
Lungo B (Thaibonnet): 12 minuti per il riso bollito.
Calorie: 516kcal
Portata: Primo
Cucina: Italiana
Keyword: pecorino sardo, riduzione di vino, risotto alla zucca
Preparazione: Risotto
Difficoltà: Media
Varietà: Carnaroli
Colore: Giallo

Valori nutritivi

Calorie: 516kcal | Carboidrati: 72g | Proteine: 20g | Grassi: 14g | Grassi saturi: 9g | Grassi polinsaturi: 1g | Grasso monoinsaturo: 4g | Colesterolo: 47mg | Sodio: 383mg | Potassio: 432mg | Fibre: 3g | Zucchero: 15g | Vitamina A: 1207IU | Vitamina C: 8mg | Calcio: 370mg | Ferro: 2mg
Close
Your custom text © Copyright 2020. All rights reserved.