RISOTTO GJ

Un abbinamento perfetto, salsiccia e finferli, in un delizioso risotto ideato e creato con maestria dal sommelier del riso Gerardo De Santo
Risotto con finferli e salsiccia
Risotto con finferli e salsiccia

La sua filosofia in cucina è molto semplice: valorizzare la materia prima rielaborando ricette tradizionali con un tocco di creatività che trasforma il “classico” in “speciale”. Il sommelier del riso Gerardo De Santo, in arte GJ Desa, in diverse occasioni ha già mostrato la sua abilità ai fornelli combinando vari ingredienti per un risultato sorprendente, proprio come in questo caso: un cremoso risotto con finferli e salsiccia.

Per la realizzazione del piatto il procedimento è molto semplice e veloce. Bastano pochi minuti et voilà… in tavola porterete una vera bontà. Andiamo a vedere passo passo come prepararla.

Come preparare il risotto con finferli e salsiccia

Per la preparazione di 4 piatti occorrono:

320 gr di riso Carnaroli

1,5 lt di brodo vegetale ( ottenuto con carote, sedano, cipolla, porcini secchi e sale grosso)

20 gr di porcini secchi

200 gr di salsiccia fresca (luganega)

300 gr di finferli freschi

80 gr di parmigiano reggiano (24-30 mesi)

60 ml di vino bianco

50 gr di burro freddo

1 spicchio d’aglio

Olio, sale, pepe e prezzemolo q.b.

Prima di tutto mettiamo in pentola le verdure, i porcini secchi e l’acqua e portiamo a bollore per 30 minuti così da avere un buon brodo.

Laviamo e asciughiamo il prezzemolo e poi sminuzziamolo in una ciotola, dove aggiungiamo olio, sale e pepe. Nel frattempo puliamo i porcini mondandoli delicatamente. Tagliamo quelli più grandi per il lungo e gli altri a dadini, mentre i più piccoli li teniamo interi. Li aromatizziamo con l’olio al prezzemolo e poi li trifoliamo in padella con l’aglio. Li bagniamo col brodo vegetale e regoliamo di sale e pepe.

Priviamo la salsiccia del suo budello, una parte la tagliamo a rondelline (facendo attenzione a non schiacciarla troppo), l’altra la sminuzziamo e poi rosoliamo tutto in padella. Saliamo e pepiamo e teniamo in caldo.

Infine passiamo al riso. Prima lo tostiamo a secco, lo sfumiamo con il vino lasciando evaporare l’alcool e poi lo portiamo in cottura incorporandoci poco per volta mestoli di brodo bollente.

A 5 minuti dal termine della cottura ci aggiungiamo i finferli tagliati e rosolati ed un po’ di salsiccia sminuzzata.

A fuoco spento e chicco al dente, mantechiamo col burro freddo e il formaggio. Lasciamo riposare il risotto per 2 minuti col coperchio, poi riprendiamo la mantecatura fino ad ottenere la consistenza desiderata. Impiattiamo, battiamo col palmo della mano così che il risotto risulti uniforme e decoriamo con rondelle di salsiccia e finferli interi. Serviamo e buon appetito! Autore: Marialuisa La Pietra

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine Facebook, Instagram e Linkedin.

Categorie
News



oppure


ARTICOLI CORRELATI