RISOTTO MARE GREEN

E’ una ricetta semplice e veloce, perfetta per chi voglia realizzare un primo piatto green al profumo di mare: il risotto alle ortiche e vongole
Risotto alle ortiche e vongole
Risotto alle ortiche e vongole

La vercellese Prisca Motteran dietro ai fornelli realizza piatti semplici ma gustosi usando pochi ingredienti. Già, perché per un primo di successo non è necessaria una lunga lista della spesa, ma basta solo equilibrare i sapori di ciò che si ha a disposizione.

Ne è un esempio la ricetta che ha ideato: risotto alle ortiche e vongole. Un piatto dove potete sentire i profumi del mare ma allo stesso tempo lasciarvi ammaliare da quel verde conferito dalla verdura. E così, senza neanche accorgervene,  preparerete e mangerete una portata sfiziosa usando materie prime freschissime. E’ qui infatti sta il segreto: l’alta qualità deve essere sempre al primo posto. Associatela alla maestria ed ecco che il risultato sarà eccellente.

Come preparare risotto alle ortiche e vongole

Per la realizzazione del risotto alle ortiche e vongole per 4 persone occorrono:

300 gr di riso Carnaroli

1 scalogno

10 gr di olio evo q.b

Burro e parmigiano reggiano grattugiato q.b

Brodo vegetale q.b

1/2 bicchiere di vino bianco

200 gr di ortiche selvatiche (solo foglie)

300 gr di vongole da sgusciare

Sale e pepe q.b

Prepariamo innanzitutto il brodo vegetale con carota, sedano e cipolla. Intanto puliamo le ortiche prestando la massima attenzione ( usiamo dei guanti).

Mettiamo le vongole in padella con un filo d’olio per farle aprire. Rosoliamo lo scalogno con un po’ di olio e versiamoci il riso a tostare per un paio di minuti. Sfumiamolo con il vino bianco lasciandone evaporare la parte alcolica. Aggiungiamo le foglie delle ortiche e proseguiamo la cottura incorporando il brodo ben caldo man mano che viene assorbito dal riso.

Quasi a fine cottura aggiungiamo anche le vongole e regoliamo di sale e pepe. A fuoco spento poi mantechiamo con burro e parmigiano grattugiato. Impiattiamo usando alcune vongole sgusciate e le loro valve per guarnire. Per un tocco “da artista” decoriamo con qualche germoglio di barbabietola e fiori di camomilla eduli. Buon appetito! Autore: Marialuisa La Pietra

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine Facebook, Instagram e Linkedin.

Categorie
News



oppure


ARTICOLI CORRELATI