IL CARNAROLI TARTUFATO

Delicato, raffinato ma appetitoso, il risotto con stracciatella di burrata e tartufo nero estivo è un piatto perfetto per ogni occasione. Il bianco della burrata accostato alle lamelle di tartufo nero creano un contrasto cromatico. L’aroma dell’olio al tartufo, inoltre, conferisce al piatto un profumo quasi inebriante. Chi ha realizzato questo capolavoro di bontà? Gerardo De Santo. 

Chi è Gerardo De Santo, autore del risotto con stracciatella di burrata e tartufo nero estivo

Gerardo De Santo, noto come GJ Desa, cuoco per passione, sommelier del riso e collaboratore di Acquaverderiso, ama deliziare il palato dei suoi amici realizzando piatti creativi con prodotti di qualità. Essendo amante e conoscitore del riso, si diverte a preparare risotti di ogni tipo con un tocco di fantasia abbinando ogni ingrediente con il giusto equilibrio tra colori e sapori.

La varietà di riso giusta per il risotto con stracciatella di burrata e tartufo nero estivo

E per preparare questo capolavoro ci vuole naturalmente la varietà di riso per eccellenza per i risotti: il Carnaroli, che potete acquistare sull’e-commerce del riso a km zero, bottegadelriso.itAutore: Marialuisa La Pietra

Risotto con stracciatella di burrata e tartufo nero estivo

Una sfiziosa ricetta per un primo piatto dal sapore delicato
Porzioni 4 persone
Preparazione 30 min
Cottura 20 min
Tempo totale 50 min

Materiale

  • pentola
  • becker
  • cucchiaio di legno

Ingredienti

  • 360 grammi riso Carnaroli
  • 40 grammi burro al tartufo
  • 60 grammi formaggio Parmigiano Reggiano 30 mesi
  • 300 grammi stracciatella di burrata
  • 200 millilitri vino Chardonnay
  • q.b olio aromatizzato al tartufo
  • q.b sale

Istruzioni

  • Preparare il liquido di cottura mettendo a bollire 3 litri di acqua con 24 grammi di sale grosso.
  • Nel frattempo a fiamma alta tostare il riso finché il chicco non sarà traslucido e ardente al tatto. Sfumare con il vino e a fuoco basso bagnare il Carnaroli aggiungendo poco alla volta l’acqua di cottura fino all’assorbimento (il chicco deve restare al dente).
  • Mentre il riso cuoce, in un becker lavorare la stracciatella con un po’ di acqua di cottura del riso, un po’ di pepe e l’olio aromatizzato. Utilizzare un minipimer (frullatore ad immersione) per ottenere una mousse.
  • A fuoco spento mantecare il risotto col burro al tartufo, il Parmigiano e metà mousse di stracciatella. Lasciar riposare 2 minuti con il coperchio.
  • Riprendere la mantecatura incorporando (se necessario) ancora qualche mestolo di acqua di cottura calda per avere l’effetto onda.

Note

Le diverse varietà di riso richiedono diversi tempi di cottura. In questa ricetta è indicato il tempo di cottura dell’intero piatto.  Se si vuole un riso al dente è necessario rispettare il tempo di cottura del riso da quando viene unito all’acqua bollente o al brodo. I tempi risentono, inoltre, della quantità e qualità del condimento che entra in contatto con il riso durante la cottura.
Tempi di cottura delle varietà di riso usate nel ricettario:
Carnaroli:18 minuti per il risotto, 16 minuti per il riso bollito.
Arborio: 17 minuti per il risotto, 16 minuti per il riso bollito
Roma – Baldo: 17 minuti per il risotto, 15-16 minuti per il riso bollito.
Vialone Nano: 17 minuti per il risotto, 16 minuti per il riso bollito.
Ribe: 17 minuti per il risotto, 15 minuti per il riso bollito.
S. Andrea: 16 minuti per il risotto, 15 per il riso bollito.
Originario: 15 minuti per il riso bollito.
Lungo B (Thaibonnet): 12 minuti per il riso bollito.
Calorie: 704kcal
Portata: Primo
Cucina: Italiana
Keyword: risotto al tartufo, stracciatella
Preparazione: Risotto
Difficoltà: Media
Varietà: Carnaroli
Colore: Bianco

Valori nutritivi

Calorie: 704kcal | Carboidrati: 72g | Proteine: 31g | Grassi: 29g | Grassi saturi: 17g | Grassi polinsaturi: 1g | Grasso monoinsaturo: 2g | Grassi trans: 1g | Colesterolo: 70mg | Sodio: 780mg | Potassio: 239mg | Fibre: 3g | Zucchero: 3g | Vitamina A: 263IU | Calcio: 90mg | Ferro: 1mg
Close
Your custom text © Copyright 2020. All rights reserved.