RISOTTO AL TEROLDEGO, IL GUSTO DEL TRENTINO

Marco Francioso, chef del ristorante Green Tower, consiglia nel suo menu uno dei piatti tradizionali di Trento: il risotto al teroldego. Le note agrodolci e fruttate dell’omonimo vino, di colore rosso rubino, infondono gusto e sapore decisi. (NON DIMENTICARE DI CONSULTARE IL NOSTRO RICETTARIO! OLTRE 250 RICETTE A BASE DI RISO!)

Come preparare il risotto al teroldego

Per il risotto al teroldego, secondo la ricetta tradizionale, occorrono:

100 g di riso Vialone nano

Un bicchiere di vino Teroldego Rotaliano Doc

Qualche mestolo di brodo vegetale

Una noce di burro

Formaggio Trentingrana q.b.

In una padella larga si tosta il riso con un filo d’olio caldo a fuoco moderato. Si sfuma con un bicchiere di Teroldego lasciando evaporare l’alcool. Si versa man mano il brodo vegetale (preparato precedentemente con l’aggiunta di patate, carote, cipolle e sedano) e si fa asciugare fino a raggiungere la cottura ottimale (circa 15 minuti). Si aggiunge una noce di burro e si manteca con il formaggio Trentingrana.

Prima di gustare il risotto al teroldego attendete qualche minuto in modo che possa sprigionare tutti i suoi sapori. (NON DIMENTICARE DI CONSULTARE IL NOSTRO RICETTARIO! OLTRE 250 RICETTE A BASE DI RISO!Autore: Marialuisa La Pietra

Close
Your custom text © Copyright 2020. All rights reserved.