RISOTTO PUGLIESE

Un primo piatto saporito ed appetitoso proposto dal cuoco amatoriale Lido Beltrame: risotto provola, patate e cozze alla pugliese
Risotto pugliese patate, cozze e provola
Risotto pugliese patate, cozze e provola

Vorreste realizzare una portata che valorizzi i prodotti della terra pugliese in modo creativo? Lido Beltrame, cuoco amatoriale, sommelier FISAR e ingegnere civile di professione, ha ideato una ricetta semplice e veloce equilibrando i sapori del tacco d’Italia.

Così le cime di rapa diventano un ingrediente aggiuntivo che conferisce un tocco amarognolo, smorzato tuttavia dall’affumicatura della provola.

Come preparare il risotto pugliese patate, cozze e provola

Per la preparazione del risotto pugliese patate, cozze e provola occorrono (dosi per 4 persone):

350 g di riso Carnaroli;

1 kg di cozze

2 patate medie

80 g di provola affumicata

Prezzemolo e peperoncino q.b.

1 spicchio di aglio

1 mazzo di cime di rapa

Iniziamo con la preparazione del brodo vegetale, ottenuto con una cipolla, una carota ed i gambi delle cime di rapa. Nel frattempo scaldiamo una padella, aggiungiamo un filo d’olio, l’aglio schiacciato, il prezzemolo ed un po’ di acqua e mettiamo a cuocere le cozze in modo che possano aprirsi. Filtriamo l’acqua che rilasciano e teniamola da parte.

Intanto facciamo bollire le cime di rapa (quelle più tenere) per circa 30 secondi, raffreddiamole in acqua e ghiaccio e saltiamole in padella con olio, aglio e peperoncino.

A secco (ovvero, senza alcun condimento) tostiamo il riso e bagniamolo con l’acqua delle cozze. Lasciamo evaporare e man mano incorporiamo il brodo e le patate tagliate a cubetti. Mentre il riso cuoce, prepariamo gli ingredienti per la mantecatura: pezzetti di provola affumicata, olio aromatizzato all’aglio e prezzemolo tritato.

2-3 minuti prima del termine della cottura, uniamo al riso metà delle cozze aperte e regoliamo di sale. A fuoco spento mantechiamo. Impiattiamo ponendo al centro il riso con le cime di rapa saltate in padella e sui lati le cozze rimanenti.  Buon appetito! Autore: Marialuisa La Pietra

Se vuoi seguirci su Facebook, collegati alla nostra pagina .

Categorie
News
Ricerca ricette



ARTICOLI CORRELATI