LE SFERE DI PALERMO

Arancini o arancine? Mentre la diatriba linguistica è ancora accesa, a tavola tutti saranno d’accordo per la prelibatezza delle “sfere di riso”. A Palermo vengono chiamate arancine, in quanto la rotondità richiama la forma dell’arancia.

E il siciliano foodblogger Alessandro Di Grusa ce li propone proprio come da ricetta tradizionale: con il ripieno al ragù! Ma, possono essere farcite anche con prosciutto e mozzarella, con melanzane, con crema di pistacchio e in tanti altri modi. Autore: Marialuisa La Pietra

Arancine di riso palermitane

Le sfere di riso più amate da grandi e piccini
Porzioni 20 palline di riso
Preparazione 1 h
Cottura 40 min
Tempo totale 1 h 40 min

Materiale

  • Tegame
  • cucchiaio di legno
  • Carta assorbente

Ingredienti

  • 1 kg riso Arborio
  • 2 lt brodo vegetale
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • 2 bustine di zafferano

Per il ragù

  • 500 g carne macinata
  • 1 cipolla
  • 500 g passata di pomodoro
  • 200 g piselli
  • q.b. olio EVO
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • q.b. alloro
  • q.b. sale
  • q.b. pepe

Istruzioni

  • Lessare il riso, regolare di sale, scolarlo e lasciarlo raffreddare.
  • Intanto in un tegame soffriggere la cipolla, tritata finemente, con l’olio. Aggiungerci il trito e far rosolare a fiamma viva, sgranarlo con un cucchiaio di legno e sfumarlo con il vino lasciando evaporare l’alcol. 
  • Unirci la passata di pomodoro, l'alloro e regolare di sale e pepe. A metà cottura versarci i piselli e lasciare cuocere il tutto finché il ragù non sarà bello denso.
  • Prendere un pochino di riso, metterlo sul palmo della mano formando un incavo per il ripieno ed aggiungerci un cucchiaio di ragù. Richiudere con altro riso e compattare dando forma di una pallina.
  • Passare ogni pallina di riso prima in una pastella di farina, acqua e uovo sbattuto e poi nel pangrattato.
  • Friggerle in abbondante olio finché non saranno belle dorate. Scolarle su carta assorbente e servire.

Video

Note

Le diverse varietà di riso richiedono diversi tempi di cottura. In questa ricetta è indicato il tempo di cottura dell’intero piatto.  Se si vuole un riso al dente è necessario rispettare il tempo di cottura del riso da quando viene unito all’acqua bollente o al brodo. I tempi risentono, inoltre, della quantità e qualità del condimento che entra in contatto con il riso durante la cottura.

Tempi di cottura delle varietà di riso usate nel ricettario:
 
Carnaroli:18 minuti per il risotto, 16 minuti per il riso bollito.
 
Arborio: 17 minuti per il risotto, 16 minuti per il riso bollito
 
Roma – Baldo: 17 minuti per il risotto, 15-16 minuti per il riso bollito.
 
Vialone Nano: 17 minuti per il risotto, 16 minuti per il riso bollito.
 
Ribe: 17 minuti per il risotto, 15 minuti per il riso bollito.
 
S. Andrea: 16 minuti per il risotto, 15 per il riso bollito.
 
Originario: 15 minuti per il riso bollito.
 
Lungo B (Thaibonnet): 12 minuti per il riso bollito
Calorie: 267kcal
Portata: Aperitivo
Cucina: Italiana
Keyword: arancine, arancini, finger food, palline di riso
Preparazione: Finger Food
Difficoltà: Media
Varietà: Arborio
Regione: Sicilia

Valori nutritivi

Calorie: 267kcal | Carboidrati: 41g | Proteine: 12g | Grassi: 6g | Grassi saturi: 2g | Grassi polinsaturi: 1g | Grasso monoinsaturo: 2g | Grassi trans: 1g | Colesterolo: 18mg | Sodio: 46mg | Potassio: 307mg | Fibre: 2g | Zucchero: 3g | Vitamina A: 281IU | Vitamina C: 4mg | Calcio: 23mg | Ferro: 2mg
Close
Your custom text © Copyright 2020. All rights reserved.