RISOTTO MENEGHINO ALLA CUBEDDU

Una ricetta di difficoltà media, un piatto della tradizione lombarda rivisitato in chiave moderna: risotto allo zafferano su letto di cialda di grana padano
Risotto allo zafferanno su cialda di grana padano
Risotto allo zafferanno su cialda di grana padano

Su Instagram è noto con il profilo C.Cubeddu: si chiama Carlo Cubeddu, responsabile services presso il centro ricerche Fiat ed appassionato di food da anni. La sua filosofia in cucina è molto semplice: valorizzare la materia prima ricercando le eccellenze italiane per riproporle con nuovi abbinamenti e presentazioni creative e fantasiose. Proprio come il suo risotto allo zafferano su letto di cialda di grana padano.

Una ricetta di difficoltà media, tipica della tradizione meneghina, rivisitata in chiave moderna per soddisfare e deliziare il palato dei commensali. L’effetto cromatico conferito dall’accostamento giallo-rosso dello zafferano si alterna alla perfezione con il bianco del formaggio. Ad ogni boccone è possibile percepire il contrasto tra la morbidezza e cremosità del risotto con la croccantezza della cialda.

Come preparare il risotto allo zafferano su letto di cialda di grana padano

Considerando dosi per 4 persone occorrono:

320 gr di riso Carnaroli

2 bustine di zafferano in polvere

250 gr di vino bianco secco

Brodo vegetale q.b. (preparato con carota, sedano e cipolla)

160 gr di grana padano (stagionato 24 mesi)

40 gr di grana padano per la crema di grana

Latte, sale e pepe q.b.

40 gr di grana padano per la mantecatura

Prepariamo il brodo vegetale e teniamolo sempre caldo.  Facciamo imbiondire mezza cipolla. Tostiamoci il riso, sfumiamolo con il vino lasciando evaporare l’alcool e poi man mano aggiungiamoci il brodo caldo. A pochi minuti dal termine della cottura versiamoci lo zafferano.

A fuoco spento e chicco al dente, mantechiamo con il grana ed una noce di burro. Lasciamo riposare il risotto per qualche istante ed intanto realizziamo la cialda e la crema di grana padano. Per quest’ultima andiamo a sciogliere il formaggio con un po’ di latte fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Prendiamo un piatto rettangolare (preferibilmente di colore grigio/nero così da far risaltare l’impiattamento), adagiamoci la cialda di grana a guisa di letto. Con l’aiuto di un coppapasta (di circa 10-12 cm di diametro) posizioniamoci il risotto. Decoriamo con la crema di grana padano e spolveriamo con la polvere di zafferano. Buon appetito! Autore: Marialuisa La Pietra

Se vuoi seguirci sui social, collegati alle nostre pagine Facebook, Instagram e Linkedin.

Categorie
News



oppure


ARTICOLI CORRELATI